Sabato, 24 Giugno, 2017

Portogallo: 1.500 vigili fuoco in azione

Portogallo foresta va a fuoco 24 morti Immagine di repertorio
Evangelisti Maggiorino | 20 Giugno, 2017, 13:40

Purtroppo molte persone sono morte e altre sono in gravi condizioni e non è mai bello apprendere notizie del genere.

Tragedia in Portogallo che ha dichiarato lutto nazionale per tre giorni a causa di un incendio di vaste proporzioni scoppiato nei boschi intorno a Pedrogao Grande, circa 200 chilometri a nordest di Lisbona, in una zona nel centro del Paese caratterizzata da piccoli villaggi ed enormi pianure attraversate da diverse superstrade. Secondo le autorità, una gran parte delle vittime è morta nelle loro auto, che circolavano sulla statale 236 tra Figueiro dos Vinhos e Castanheira de Pera.

Spagna e Francia hanno inviato mezzi aerei per aiutare il Portogallo a lottare contro le fiamme e stamattina sono decollati da Ciampino due Canadair CL 415 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco.

"È la più grande tragedia provocata da incendi boschivi che abbiamo avuto negli ultimi anni", ha detto il primo ministro portoghese. E strade piene di auto carbonizzate, delle persone che al momento del rogo stavano percorrendo la strada nella foresta.

Fin'ora sono stati identificati i corpi di 4 bambini, ma potrebbero non essere i soli. Il cadavere dell'uomo è stato ritrovato dentro la macchina, quello del bimbo all'esterno. Escluso il dolo quindi e assicurano che "è stato fatto il massimo che si poteva fare per fermare l'incendio" come ha commentato il presidente portoghese Marcelo Robelo de Sousa, giunto nella zona del disastro- "non era possibile fare di più, ci sono situazioni imprevedibili".

La polizia "è riuscita a determinare che un temporale senza pioggia è all'origine dell'incendio" e ha scartato la pista criminale dopo aver rinvenuto un albero colpito dal fulmine.

Altre Notizie