Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Gigi D'Alessio, il pm chiede 3 anni di carcere per rapina

Gigi D'Alessio nei guai: rischia tre anni di carcere Gigi D'Alessio, chiesti tre anni di carcere per il cantante: picchiò i paparazzi
Deangelis Cassiopea | 20 Giugno, 2017, 12:44

Il noto cantautore partenopeo rischia tre anni di carcere per rapina, sarebbe questa la pena chiesta dalla Procura di Roma per un illecito commesso dieci anni fa, nel 2007. La vicenda, risalente al 2007, vede protagonisti il cantante, un assistente e due fotografi - Michele Terranova e Alessandro Foggia - che avrebbero tentato di fotografare l'abitazione all'Olgiata (zona nord di Roma) di D'Alessio. Come riporta Il Mattino, nel corso della scorsa udienza D'Alessio, difeso dall'avvocato Francesco Compagna, si era difeso negando la rapina: "Non è certo mia abitudine litigare, ero a casa mia all'Olgiata e fui avvertito dai custodi che erano stati allontanati due paparazzi che cercavano di fotografare la mia abitazione". Lo stesso D'Alessio dichiarò in quell'occasione: "Di fronte all'insistenza dei paparazzi che non volevano andarsene da lì, decisi di affrontarli".

Ha concluso poi D'Alessio: "Le macchine fotografiche non le presi per impadronirmene ma furono i fotografi a consegnarmele per dimostrare che non avevano fatto foto". Io chiedevo le fotografie - ha spiegato il cantante - ma mi dissero che non avevano fotografato nulla.

La sentenza è attesa per il 22 giugno e l'esito è ancora incerto, in ogni caso tale avvenimento avrà sicuramente conseguenze sulla vita dell'artista, andando ad alimentare il gossip e creando accese discussioni sul web tra fans e haters. "I borsoni con gli apparecchi - aggiunge - li diedi poi ai carabinieri che stesero un regolare verbale in merito".

Altre Notizie