Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Boschi in fiamme nel Portogallo centrale, almeno 25 morti e 15 feriti

Portogallo boschi in fiamme almeno 24 morti. Vittime intrappolate nelle auto bruciate Bosco in fiamme: 19 morti nelle auto in Portogallo
Evangelisti Maggiorino | 20 Giugno, 2017, 04:10

Circa 1'500 pompieri sono tuttora all'opera nel centro del Portogallo per cercare di domare il gigantesco incendio che ha causato fin qui la morte di 62 persone. Secondo le autorità locali, le vittime sono in gran parte automobilisti rimasti bloccati dalle fiamme lungo la strada che collega Figueiro dos Vinhos a Castanheira de Pera. Per quanto concerne i feriti, i ricoverati sono ancora 50, di cui 5 gravi. Le fiamme si sarebbero diffuse rapidamente a causa delle alte temperature e del forte vento. Le persone sarebbero decedute carbonizzate e/o soffocate dal fumo generato dall'incendio. Rodrigo, 4 anni, il primo identificato, poi c'è la piccola Bianca, anche lei di 4 anni che tentava di fuggire dalle fiamme con la nonna, e altri due bambini minori di 8 anni. Un albero in fiamme è caduto sull'auto.

Dopo Londra, il fuoco devasta il Portogallo, che questa mattina ha dovuto fare i conti con una vera e propria apocalisse di fuoco. Ora possiamo solo dire che siamo molto vicini al Portogallo che ha vissuto una brutta esperienza e speriamo che non ricapitino più episodi del genere.

Si tratta dell'incendio col numero di vittime più alto degli ultimi anni in Portogallo: nel 2003, ad esempio, 20 furono le vittime di incendi divampati in diverse località del Paese. Aerei antincendio spagnoli, francesi e italiani sono arrivati per aiutare nel quadro del meccanismo europeo di protezione civile attivato su richiesta di Lisbona. Mentre i quotidiani del paese mostrano il proprio cordoglio listando a lutto le prime pagine, il presidente Marcelo Rebelo de Sousa, sotto shock per la catastrofe, dichiara: "Il nostro dolore è immenso, così come la nostra solidarietà alle famiglie delle vittime della tragedia". L'incendio si è sviluppato in un modo "che non ha spiegazione" ha detto il segretario di stato agli interni Joao Gomes.

Il direttore della polizia giudiziaria Aòmeida Rpdrigues ha detto alla tv Tvi che sembra escluso che ci sia una mano criminale dietro alla tragedia.

Altre Notizie