Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Obesità, i chili di troppo uccidono 4 milioni di persone nel mondo

Salute: Ue dichiara guerra a obesità infantile, Stati incoraggino sport Gli obesi nel mondo sono due miliardi, aumentano anche in Africa
Machelli Zaccheo | 19 Giugno, 2017, 22:27

Il quadro emerge da un'indagine pubblicata sul 'New England Journal of Medicine', che mette in luce una "disturbante e crescente crisi di salute pubblica", come scrive Christopher Murray, fra gli autori dello studio, direttore dell'Institute for Health Metrics and Evaluation dell'University of Washington. Un dato per nulla confortante se contiamo che in tutto il mondo le persone obese ed in sovrappeso sono oltre 2 miliardi. Nel 2015, quattro milioni di persone hanno perso la vita proprio per i (tanti) chili di troppo. Basti solo pensare che, tra il 2005 e il 2015, sia in Brasile che in Indonesia, i tassi relativi all'obesità si sono triplicati.

C'è chi considera i chili di troppo un problema marginale di cui è possibile occuparsi in un secondo momento, rimandando sempre il momento in cui sarà necessario seguire una dieta cercando di bilanciare la propria alimentazione e dedicando del tempo anche all'attività fisica, ma in realtà si tratta di un problema sempre più presente nella nostra società, tanto da poter essere considerata uno dei maggiori problemi del secolo, soprattutto per le conseguenze disastrose che il sovrappeso e l'obesità possono avere sulla salute.

La diffusione e lo "sdoganamento" di obesità e sovrappeso hanno portato in dote, un aumento dell'emergenza sanitaria su base globale, ormai tradottosi in circa 4 milioni di decessi ogni anno che risultano attribuibili all'eccesso di cibo e a tutte le problematiche connesse con gli aumenti ponderali imprevisti; problematiche ben lungi dal rimanere confinate nell'emisfero Nord del mondo come l'immaginario collettivo imporrebbe in base ad una solida tradizione all'insegna dell'ingiustizia e della disparità. E difficilmente potrà essere raggiunto a breve: almeno non nei prossimi due lustri. Sono coinvolti 108 milioni di bambini e oltre 600 milioni di adulti. Il 39% dei decessi registrati e il 37 % dei casi di disabilità registrati rientrava in questa categoria.

Aspetto ancora più drammatico è che l'eccesso di peso può uccidere. L'Egitto è in testa per la fascia di adulti obesi (35 per cento). Inoltre in 70 Paesi questi valori sono raddoppiati dagli anni '80 ad oggi. Cina e India hanno il maggior numero di bambini obesi.

Ciò che più spaventa è il peggioramento della situazione alimentare anche nei paesi in via di sviluppo, gli stessi nei quali si moriva di fame solo lo scorso decennio. Le persone obese nel nostro Paese sono 6 milioni con un impatto sul Ssn generato dalla malattia pari a 4,5 miliardi di euro.

Altre Notizie