Sabato, 24 Giugno, 2017

Incendio Londra, Gloria Trevisan e Marco Gottardi sono morti nella Grenfell Tower

Gloria Trevisan e Marco Gottardi Londra, grattacielo in fiamme. Evacuati molti residenti, 30 feriti
Evangelisti Maggiorino | 19 Giugno, 2017, 21:19

A confermare il decesso della 26enne di Camposampiero e del 27enne di San Stino di Livenza è stato l'avvocato Maria Cristina Sandrin, legale dei Trevisan, contattato dalla Farnesina. Le squadre di soccorso hanno continuato a lavorare per tutta la notte, ma le autorità non si aspettano di trovare altre persone vive all'interno della torre. Sul luogo del tragico rogo il sindaco di Londra Sadiq Khan ha dovuto affrontare una folla estremamente nervosa e ha chiesto risposte rapide dall'inchiesta pubblica che verrà aperta sulle cause che hanno provocato la strage. Secondo le autorità britanniche, però, la lista dei dispersi nell'incendio alla Grenfell Tower di Londra è ormai divenuta lista delle vittime. E se l'indagine di Scotland Yard esclude il dolo, lascia già intravvedere un intreccio di negligenze criminali. Il Pontefice si è detto "rattristato per la perdita di vite umane" e per i feriti causati dal "devastante incendio" del grattacielo di Londra e ha espresso le sue condoglianze alle famiglie e il suo apprezzamento per l'opera svolta dai soccorritori.

È arrivata ieri sera in Veneto la notizia dell'ufficialità della morte di Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i due architetti e fidanzati che da mercoledì risultavano fra i dispersi della Grenfell Tower. Il Times titola "Il disastro in 15 minuti", indicando il tempo approssimativo che il fuoco ha impiegato a propagarsi nella struttura, per poi rievocare alcuni dei particolari più spaventosi della vicenda e sottolineare come gli abitanti avessero denunciato per tempo il rischio che quel palazzo potesse rivelarsi "una trappola". Ciò che è certo, ha spiegato, è che "nella mia carriera non avevo mai visto un incendio simile".

L'annuncio è arrivato dalla premier Theresa May dopo una riunione interministeriale ad hoc svoltasi nel pomeriggio. Sembra che l'incendio sia partito in modo casuale e non innescato da un ordigno. Molti i bambini che mancano all'appello. L'ultima telefonata è stata per i genitori, una straziante diretta disperata in cui sentivano la loro paura per le fiamme che si avvicinavano velocemente e gli ultimi saluti, Gloria Trevisan, li ha voluti riservare alla mamma, dicendole grazie per tutto quello che ha fatto per lei.

Altre Notizie