Mercoledì, 18 Settembre, 2019

Svolta Auditel, col 'superpanel' viene triplicato il campione di rilevazione

Con-il-Cuore-Nel-nome-di-Francesco-auditel Con-il-Cuore-Nel-nome-di-Francesco
Deangelis Cassiopea | 16 Giugno, 2017, 16:51

Mentre tutti i "JIC" Joint Industry Committee, (cioè i Comitati misti che governano le "Auditel" nei diversi Paesi) sono alla ricerca di soluzioni per estendere i panel che misurano le audience e far fronte alle nuove sfide imposte dallo sviluppo tecnologico, il campione italiano si afferma come il più solido in Europa per numerosità e il primo al mondo nel rapporto panel/popolazione. L'Auditel, la società che quotidianamente fotografa il nostro consumo di tv, annuncia una "svolta epocale": parte il superpanel, cioè il campione triplicato, da 5.700 a 16.100 famiglie, importante passo in avanti verso la rilevazione dei dati su tutti i device digitali, entrati ormai di diritto nella nostra "dieta" di cinema, serie tv, approfondimento anche grazie alla diffusione dei servizi on demand e in streaming, complici colossi come Netflix e Amazon. Anche se non hanno conquistato la vetta degli ascolti tv. In parole povere fra un anno Auditel avrà messo a punto il sistema per raccogliere gli ascolti su telefonini, tablet e simili e appena possibile i dati prodotti verranno diffusi. Un dispositivo, quest'ultimo, "che funziona allo stesso modo ma non richiede "collaborazione" - spiega Raffaele Pastore, coordinatore del comitato tecnico di Auditel - in grado cioè di rilevare i consumi individuali in modo più automatico, grazie a un algoritmo che tiene conto delle abitudini di ascolto e delle caratteristiche socio-demografiche del panel".

Sul piano tecnico, è già stata avviata una roadmap di implementazione che comprende le attività di adeguamento dei sistemi hardware e software di tutti i soggetti chiamati ad elaborare una mole di informazioni significativamente superiore alla precedente. I dati forniti dal "superpanel" - circa 41mila individui - saranno pubblicati a partire dal 30 luglio. Il complessivo programma di iniziative legato alla roadmap di implementazione e al piano di rilascio dei dati è stato oggetto di un dettagliato processo di condivisione con l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom).

Altre Notizie