Domenica, 21 Luglio, 2019

La candidatura di La Vardera era un documentario? Rissa con Benigno

Rissa fra La Vardera e Benigno così finisce l’alleanza dopo il flop elettorale Ismaele La Vardera, Le Iene dietro la sua candidatura a sindaco di Palermo?
Deangelis Cassiopea | 15 Giugno, 2017, 13:33

Si sarebbe candidato a sindaco, "solo per girare un documentario sul mondo della politica".

La lite tra Benigno e La Vardera, scoppiata nel comitato elettorale di via Ausonia, sarebbe nata proprio per questo motivo. A quel punto sarebbe scattata la rissa.

E' questa l'ipotesi che gira a Palermo dopo la rissa tra Francesco Benigno, attore di "Mary per sempre" e La Vardera, al comitato elettorale con l'arrivo dei carabinieri e delle ambulanze.

Così la vicenda elettorale che ha visto come protagonista colui che dichiarava di essere "Davide contro i Golia" assume tinte diverse e svela un retroscena del tutto nuovo di questa travagliata campagna elettorale. Secondo indiscrezioni, i legali del Centrodestra, il movimento per cui La Vardera era candidato, starebbero già valutando quale strategie da portare avanti per intraprendere delle eventuali azioni legali.

"Se tutto quello che sta emergendo in queste ore fosse vero, se davvero La Vardera ha ordito un complotto assieme alle Iene per prendere in giro gli elettori palermitani, allora tanto per cominciare questo signore dovrebbe immediatamente restituire i soldi incassati dai cittadini e dai politici che lo hanno sostenuto". Il caso La Vardera sta adesso spopolando sul web ed ha suscitato l'indignazione di Francesco Vozza, leader dei leghisti palermitani: "Nel corso della campagna elettorale La Vardera ha chiesto alla gente di essere finanziato, pubblicizzando un codice IBAN su cui eventualmente caricare dei soldi".

Da qui in poi le versioni diventano discordanti: La Vardera sostiene che Benigno abbia perso le staffe e lo abbia aggredito (il giovane politico si trova attualmente in ospedale e indossa un collare), l'attore invece ha ammesso di aver fatto cadere le telecamere accese a terra e spinto i cameramen una volta resosi conto di quanto era accaduto per mesi alle sue spalle. Sapete perché sta bloccando una città intera? Chi lo circonda rimane sbigottito, ma chiaramente non potevano sapere che l'ex (forse) Iena aveva una telecamera nascosta e che quella frase sarebbe stata registrata per inserirla nel suo documentario.

Altre Notizie