Sabato, 24 Agosto, 2019

Usa, Trump rischia il processo. Accuse da Maryland e Washington

Usa, Trump rischia il processo. Accuse da Maryland e Washington Usa, Trump rischia il processo. Accuse da Maryland e Washington
Evangelisti Maggiorino | 14 Giugno, 2017, 07:55

I procuratori generali di Washington Dc e del Maryland hanno intenzione di citare in giudizio il presidente americano Donald Trump per aver violato le clausole anticorruzione della Costituzione accettando milioni di dollari da governi stranieri per le sue aziende. I due procuratori, entrambi democratici, sottolineano che Eric Trump, uno dei figli del presidente, ha detto che il padre avrebbe ricevuto regolari informazioni sullo stato di salute del trust. La causa, la prima intentata da enti governativi, si fonda sul fatto che il Presidente USA abbia scelto di mantenere la proprietà delle sue imprese anche dopo essere diventato presidente e quindi non abbia abbia separato la sua attività privata di uomo d'affari da quella di presidente, come aveva invece promesso. Al centro del caso vi è la vicenda del Trump International Hotel, aperto l'anno scorso dello storico edificio della Posta di Washington.

La parola "covfefe" usata da Trump in un tweet, incompleto, del 31 maggio ha suscitato interrogativi e ironie: gli esegeti hanno stabilito che il presidente volesse scrivere "coverage" "copertura" in riferimento ai media, ma sarebbe stato vittima di un errore di battitura.

Roma, 13 giu (Prima Pagina News) LAmministrazione Trump si sfila dallaccordo sul clima al G7 dellAmbiente proprio nel giorno in cui viene annunciato che i primi cinque mesi dellanno sono stati negli Stati Uniti i secondi più caldi di sempre ma anche i quarti più siccitosi. I due procuratori, intenzionati ad andare fino in fondo, intendono chiedere di visionare la cartella esattoriale di Trump, che durante la campagna elettorale si era sempre rifiutato di rendere pubblica. Sarà la Corte federale a stabilire in che modo ciò dovrà realizzarsi.

Altre Notizie