Martedì, 16 Luglio, 2019

Domani a Trento la giornata mondiale del donatore di sangue

Domani a Trento la giornata mondiale del donatore di sangue Domani a Trento la giornata mondiale del donatore di sangue
Deangelis Cassiopea | 14 Giugno, 2017, 01:21

In autoemoteca sono stati invitati a partecipare inoltre i membri della Scuola di ballo Guantanamera, con cui l'Avis sta organizzando il "SummeRed Festival", evento che si svolgerà il 2 luglio alle ore 20 in Piazza Catuma, con la presenza dei comici Umberto Sardella e Antonella Genga direttamente dal cast di Mudù.

Ma anche coinvolgere le autorità nella creazione di programmi nazionali che possano rispondere in modo efficace e tempestivo all'incremento del fabbisogno di sangue nei momenti di emergenza. Diffondere la cultura della donazione, attraverso interventi di sensibilizzazione, informazione ed educazione alla solidarietà, è fondamentale per incrementare il numero dei donatori, eliminare le carenze di sangue ancora esistenti sul nostro territorio e di riflesso anche nella nostra regione. Ma in molti paesi i servizi trasfusionali devono affrontare la sfida di rendere il sangue sicuro e accessibile per tutti. Per questo lo slogan scelto per il 2017 è: "Give blood. Donalo spesso". In occasione della ricorrenza, Avis provinciale Ravenna per tutto il mese di giugno regalerà a tutti coloro che si presenteranno per donare in uno degli 11 punti di raccolta della provincia una t-shirt firmata Avis.

Per quanto riguarda i nuovi donatori, nel 2016 sono stati 6.556 i romagnoli che si sono presentati nei Punti di Raccolta Sangue con il desiderio di donare il proprio sangue e di questi sono stati sottoposti per la prima volta alla donazione in 4.874. Donate il sangue se potete.

Tra gli obiettivi per il prossimo futuro, il rafforzamento della donazione volontaria, periodica, responsabile e non remunerata, la fidelizzazione dei donatori, la flessibilità della donazione in relazione ai bisogni programmati e il coinvolgimento dei giovani.

Il 14 giugno viene festeggiata la Giornata Mondiale del donatore di sangue, proclamata dalla Organizzazione Mondiale della sanità (OMS).

Durante la conferenza è intervenuto anche il presidente provinciale dell'Aido (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule), Mario Magnani, che ha illustrato la situazione locale: ci sono più di 23mila soci iscritti in Trentino e una lista d'attesa costituita da 28 persone richiedenti un rene, cinque un fegato, tre un polmone, una un cuore e una un pancreas.

FIDAS partecipa alla programmazione nazionale e regionale per il raggiungimento dell'autosufficienza del sangue e dei suoi componenti e promuove ogni iniziativa idonea a tutelare la salute del donatore.

Altre Notizie