Domenica, 21 Luglio, 2019

Test Montmeló, Rossi soddisfatto: "Meglio con il nuovo telaio"

LaPresse  Alessandro La Rocca LaPresse Alessandro La Rocca
Cacciopini Corbiniano | 13 Giugno, 2017, 16:00

"Quindi io credo che una delle ragioni del successo nostro di ieri e della bellissima prestazione di Andrea sia il fatto che lui aveva preparato la gara e quindi aveva voluto saggiare le prestazioni della gomma, come sarebbe stata verso la fine della gara, credo sia una scelta che ha fatto solamente lui e credo che abbia pagato".

"Michelin ci dà le gomme che dà a tutti gli altri" - ha esordito Ciabatti - "E devo dire che nella seconda sessione di prove di sabato, che noi chiamiamo la FP4, Dovizioso è stato l'unico a uscire con un pneumatico posteriore medio usato, molto usato, e a fare tutta la sessione per provare a capire quali prestazioni si potevano fare con una gomma che aveva quasi una ventina di giri". Il dottore della Yamaha infatti dopo il deludente ottavo posto al Gp di Catalogna 2017 punta sui test di oggi per mettere a punto le tante nuove soluzioni portate dal team giapponese in prova oggi.

Ciabatti è intervenuto anche su altri temi, restringendo il cerchio degli avversari di Dovizioso per la lotta all'iride a Marquez e Viñales: "Credo che al di là degli ultimi episodi gli avversari rimangono questi: Viñales e Marquez soprattutto, con tutto il rispetto per Pedrosa e Valentino Rossi". Un atteggiamento che ricorda quello di Nico Rosberg delo scorso anno. Terzo Jonas Folger della Tech 3, che ha girato a circa mezzo secondo da Marquez. Restiamo un po' in difficoltà con il grip dietro, ancora non abbiamo risolto questo problema. E il fatto che lo sviluppo proceda bene e speditamente per la casa di Iwata lo conferma anche la decisione di fermarsi al Montmelò domani, per un'ulteriore sessione di prove, stavolta in solitaria: "Domani i piloti si scambieranno i telai per confermare le impressioni - rivela il team manager Maio Meregalli - Ma per ora siamo soddisfati: Maverick è stato sempre veloce, anche con gomme usate, mentre Valentino ha trovato più fiducia nelle aree dove voleva migliorare". Ai test non ha partecipato la Ducati ufficiale con i suoi piloti Andrea Dovizioso, vincitore ieri e Jorge Lorenzo.

Altre Notizie