Venerdì, 22 Novembre, 2019

Cosa è successo nell'attentato terroristico a Londra

Terrorismo London bridge Terrorismo, morti a Londra sotto attacco: furgone sulla folla e coltellate sul London Bridge
Evangelisti Maggiorino | 04 Giugno, 2017, 21:53

Otto minuti di terrore e Londra ripiomba nell'incubo attentati.

A London Bridge numerosi testimoni hanno visto il van, un veicolo bianco noleggiato dalla Hertz, piombare ad alta velocita', attorno agli 80 chilometri all'ora, su un marciapiede e falciare una mezza dozzina di persone. Il bilancio è di 7 morti e 48 feriti.

Nel raid della Met Police è stato perquisito un appartamento in un condominio nel quartiere di Barking; sarebbe quello in cui viveva uno degli aggressori. Poi a poche ore di distanza ha espresso "rifiuto e ferma condanna per l'attentato di Londra".

Intanto mentre la zona del London Bridge rimane chiusa al traffico e i londinesi cominciano a lasciare fiori per le vittime sul cancello d'ingresso della metropolitana, si apprende che fra le prime unità ad arrivare sul luogo dell'attacco c'era la "Blue Thunder", la squadra speciale anti-terrorismo dei SAS (Special Air Service), le teste di cuoio dell'esercito britannico. Poi, brandendo lunghi coltelli da cucina, hanno raggiunto Borough Market e hanno accoltellato chiunque si trovasse loro davanti.

Scotland Yard ha parlato di 'una serie confusda di eventi' su cui gli inquirenti e le forze di sicurezza stanno ancora cercando di fare luce. Sulla parte sud del London Bridge, dove sono entrati in azione gli attentatori, si staglia lo Shard skyscraper, l'edificio più alto di tutta la Gran Bretagna. Sono stati fatti brillare due presunti ordigni, ma non si trattava di materiale esplosivo. Secondo fonti non confermate è stato un unico poliziotto a uccidere i tre terroristi, ma l'agente è stato a sua volta ferito e ora è in gravi condizioni.

Sul posto dell'attentato anche il fotografo italiano Gabriele Sciotto, che stava rientrando a casa dopo una serata tra amici passata in un pub della zona.

I tre attacchi degli ultimi tre mesi (la folle corsa dell'auto sul ponte di Westminster, la strage alla Manchester Arena e quest'ultimo), oltre ai 5 complotti sventati, non sono collegati tra loro, ha detto May, ma conseguenza di "una nuova tendenza dell'estremismo: i terroristi si ispirano non solo sulla base di un complotto pianificato, ma si copiano gli uni con gli altri".

Altre Notizie