Giovedi, 18 Luglio, 2019

MotoGp Mugello, Rossi vola nelle terze libere

MotoGP Al Mugello la mostra per ricordare Nicky Hayden Moto GP aspettando il Mugello
Cacciopini Corbiniano | 03 Giugno, 2017, 14:02

Valentino Rossi, dopo un venerdì passato a testare le sue condizioni fisiche, si piazza in testa realizzando un gran tempo e precedendo un quintetto tutto spagnolo composto da Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Alvaro Bautista, il leader iridato Maverick Vinales e Tito Rabat (abile a sfruttare una scia sul campione del mondo ed ottenendo per la seconda volta quest'anno l'accesso diretto alla Q2). A distanza di una settimana dalla caduta sulla pista di Cavallara, il pilota della Yamaha ha avuto il via libera dai medici per correre al Mugello, sesta tappa della MotoGP.

"Nelle FP1 ero veloce e fino al T3 il mio crono era in linea con quello di Dovizioso: poi ho trovato Guintoli e ho perso circa mezzo secondo". A livello emotivo, con la perdita. Ore 17:30: Conferenza stampa qualifiche. Se in pista i riscontri sono stati positivi, con un 8° posto al pomeriggio buono soprattutto per quel che concerne il distacco dal pilota più veloce, ovvero Cal Crutchlow (+0.442), al di fuori il pilota di Vasto deve convivere con dei problemi intestinali che lo stanno mettendo a dura prova. I primi giorni facevo fatica a muovermi e a respirare, ero pessimista per il Mugello.

È stata una brutta caduta, molto dolorosa. Siamo ad un terzo del mondiale: il Mugello si rivela una corsa chiave. Lo zero di Le Mans pesa come un macigno sulla classifica della MotoGP e il Dottore lo sa bene. Però stavo spingendo, sentivo che potevo aumentare il passo con le gomme più dure. "Ma non sarà purtroppo mai al 100%".

Al Mugello la MotoGP corre con Nicky Hayden nel cuore.

"Non riesco a fare tre giri consecutivamente perche' mi si secca la gola e non sto in generale bene fisicamente".

Altre Notizie