Martedì, 13 Novembre, 2018

Passa a iPhone: prosegue la campagna pubblicitaria di Apple

Apple iPhone 8: dalla Cina arrivano le prime cover con 7s ed 7s Plus iPhone 8: nuovi render svelano il design dell'attesissimo smartphone
Acerboni Ferdinando | 01 Giugno, 2017, 04:16

Questo nome si potrebbe tradurre come 'motore neurale di Apple' e si dice che potrebbe contribuire a migliorare la durata della batteria e le prestazioni complessive dei dispositivi mobili.

"IPhone 8 / 7s Keynote di Apple si terrà il 17 settembre la vendita il prossimo 25 settembre", ha scritto su Twitter, se le informazioni sono esatte, la notizia è assolutamente una bomba e la prima con data realistica per l'uscita in commercio del nuovo gioiellino Apple.

Secondo voci sempre più insistenti circa i modelli del prossimo anno di cui ancora non sappiamo praticamente niente, la società di Cupertino starebbe lavorando per implementare l'Apple Neural Engine ovvero un nuovo chip che si affiancherebbe al processore standard e al chip grafico allo scopo di potenziare e velocizzare sensibilmente le funzionalità dell'intelligenza artificiale sui device di Apple, primo tra tutti iPhone.

Cosa si vocifera nello specifico?

Ricordiamo che iPhone 8 potrebbe avere dalla sua un ampio display da 5.8 pollici di diagonale ma con un estremo lavoro di ottimizzazione delle cornici.

CUSTODIA E DIMENSIONI - Le immagini della custodia arrivano direttamente da qualche fabbrica cinese e il sito giapponese Makotakara, che solitamente in passato ha permesso di scoprire in anteprima molte veritiere caratteristiche dei device Apple, le ha subito poste in rete.

Non vi è dubbio che l'assistente digitale Siri ha dato a Apple un vantaggio importante nel campo del riconoscimento vocale quando ha debuttato alcuni anni fa, ma da allora Siri è rimasto sempre piu' o meno lo stesso assistente, con sole poche migliorie introdotte da Apple nel corso del tempo. L'obiettivo sarebbe quello di sviluppare un processore da integrare nei suoi dispositivi interamente dedicato all'intelligenza artificiale.

Sul retro, la fotocamera: doppia, ma ricollocata verticalmente, e non più orizzontalmente, e dalle dimensioni dei sensori senz'altro più grandi, probabilmente per la capacità annunciata di scattare foto in tre dimensioni (con supporto alla realtà aumentata).

Altre Notizie