Mercoledì, 22 Gennaio, 2020

CLAMOROSO - Partita del Cuore, Allegri si fa male dopo un quarto d'ora!

Machelli Zaccheo | 01 Giugno, 2017, 03:56

La società per presentare l'evento ha organizzato un Media Day, cominciato con la conferenza stampa di Giorgio Chiellini e Massimiliano Allegri.

L'emittente è inoltre partner della Federazione Italiana di Rugby e degli Internazionali BNL d'Italia di tennis e si è sempre occupata dei principali sport, incluso il ciclismo la Formula 1 e la Moto Gp che in questa stagione sta seguendo con il commento del campione Max Biaggi. "Quindi credo che un pensiero vada alle famiglie, quindi qualche secondo di silenzio per ricordare quella tragedia del 1985". "Siamo migliorati molto sulla capacità di accendere e spegnere l'interruttore nei momenti giusti e questo per una grande squadra è fondamentale", ha poi aggiunto Allegri. Adesso c'e da affrontare la settimana preparando la partita senza ansia. "Gonzalo deve stare tranquillo, scommetto che farà una grande partita. Accade alla Juventus, così come al Real Madrid". I bianconeri hanno fatto anche meglio dopo la semifinale d'andata, presentando sei uomini contro cinque nella formazione ideale. Sarà una partita interessante e bella tra le due squadre migliori.

Ormai ci siamo, tre giorni alla super sfida di Cardiff tra Juventus e Real Madrid. Ai microfoni della Rai l'allenatore bianconero ha così commentato il suo abbandono. I bianconeri anno dopo anno sono cresciuti esponenzialmente dal punto di vista economico tanto da entrare nella Top 5 dei club con il fatturato più alto di tutta Europa. "Questa volta però dobbiamo portarla a casa o almeno creare i presupposti per far si che la Coppa sia nostra". La Joya ha disputato un ottima stagione e vuole confermare il grande stato di forma anche nella finale di Champions, prima in carriera...magari anche con un gol, che porterebbe a 20 il bottino stagionale. Roma e Napoli hanno fatto un campionato straordinario e la Juve ha fatto di più. Se Bale mi ha chiesto di giocare? I giocatori di Allegri cercheranno ad ogni costo di aggiudicarsi tale trofeo anche perché in tal modo potrebbero anch'essi conquistare il leggendario triplete ovvero la vittoria nello stesso anno di Coppa Italia, campionato e Champions League.

Qui Real Madrid: Zidane confermerà il 4-3-3, con Keylor Navas tra i pali, protetto da una linea difensiva a quattro che vedrà Carvajal e Marcelo come terzini, ai lati della coppia centrale di difesa che per l'occasione sarà composta da Varane e Sergio Ramos.

Altre Notizie