Mercoledì, 08 Luglio, 2020

Istat Cagliari,in maggio prezzi giù 0,1%

Firenze inflazione in crescita					Home Page	
				31/05/2017				
	
		
	
			
	+0,5% nel mese di maggio Firenze inflazione in crescita Home Page 31/05/2017 +0,5% nel mese di maggio
Esposti Saturniano | 31 Mag, 2017, 17:53

Il rallentamento dell'inflazione è dovuto soprattutto ai prezzi di alcune tipologie di prodotto, la cui crescita si riduce di ampiezza pur rimanendo sostenuta.

"L'inflazione all'1,4% si traduce in una maggiore spesa su base annua pari a +420 euro per la famiglia "tipo" ma la spesa sale a +535 euro se si considera un nucleo composto da genitori e due figli - spiega il presidente Carlo Rienzi - Resta tuttavia il problema del perché i listini aumentano". L'inflazione core - che esclude energia, cibo e tabacchi - è vista in rallentamento al +0,9% dal +1,2% precedente e contro l'1% del consensus, mentre quella che esclude solo l'energia è attesa al +1,1%. L'inflazione acquisita per il 2017 per il carrello della spesa è dell'1,8 per cento. Di conseguenza, dopo essere stato nullo ad aprile, il differenziale inflazionistico tra servizi e beni, pur rimanendo di lieve entità, torna ad essere negativo e pari a -0,1 punti percentuali.

"L'attenuazione della crescita dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti è la ragione prevalente del ridimensionamento dell' inflazione di fondo", sia al netto degli energetici e degli alimentari freschi (+0,8% da +1,1% di aprile) sia al netto dei soli Beni energetici, che si attesta a +1,0% (da +1,3%). Quest'ultima voce, inoltre, è quella che ha avuto più peso sul calo dell'indice dei prezzi al consumo allo stesso modo di come, invece, ad aprile aveva spinto in alto l'indicatore in concomitanza con la Pasqua 2017 ed il ponte del 25 aprile 2017. In termini tendenziali, anche loro continuano a rallentare (+7,4% da +12,9% di aprile).

Altre Notizie