Martedì, 16 Luglio, 2019

Fiorentina: G.Rodriguez addio in lacrime

Fiorentina contro il Pescara serata di addii Fiorentina, Gonzalo Rodriguez: “Nessuna ha chiamato per il rinnovo. Che delusione”
Cacciopini Corbiniano | 26 Mag, 2017, 18:41

"E' stato un piacere giocare con dei grandissimi calciatori e delle grandissime persone - continua il calciatore - Vi auguro il meglio". A Paulo Sousa, che è un grandissimo allenatore che mi ha dato anche la fascia di capitano e non lo dimenticherò mai. Tiferò la Fiorentina per sempre, è stata la mia casa per cinque anni e non mi voglio dimenticare. Ringrazio tutta Firenze, che mi ha aperto la porte e dato la possibilità di fare una famiglia qua, e di far nascere mio figlio. Ringrazio anche lo staff medico, i magazzinieri e tutti quelli che lavorano per la Fiorentina.

Quando si passa alle domande dei giornalisti, si tocca anche l'argomento rinnovo: "Io pensavo di rinnovare ma se in 5 mesi non ti chiamano mai".

"E' un momento abbastanza difficile per me perché domenica è la mia ultima partita con la Fiorentina". Una delusione per lo stesso capitano della Fiorentina che, nell'ultima conferenza stampa della vigilia della stagione, si è congedato dal pubblico togliendosi qualche sassolino dalla scarpa: "E' tremendo me dover andare via, ma è arrivato il momento". Vado via però a testa alta, consapevole di aver dato sempre tutto. L'ex Villareal ha inoltre spiegato le ragioni di questo addio: "All'inizio dell'anno pensavo al rinnovo, ma nessuno mi ha mai chiamato". Mi hanno offerto il 25% in meno di stipendio, ma i soldi non sono un ostacolo. "Sono stati un anno senza chiamarmi, quando hanno parlato con il mio procuratore è stato perché l'ho fatto venire io". "Deciderò dopo l'ultima partita", mentre sul momento più bello vissuto in 5 anni, Rodriguez è indeciso: "Il 4-2 sulla Juventus sicuramente, ma anche la finale di Coppa Italia raggiunta".

Altre Notizie