Venerdì, 13 Dicembre, 2019

Donald Trump a Taormina, al via il G7 dell'Italia

Evangelisti Maggiorino | 26 Mag, 2017, 10:33

Il presidente Usa Donald Trump sarà oggetto di pressioni per sostenere il trattato di Parigi del 2015 per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e per ridurre la tendenza protezionistica in tema di commercio internazionale. Il Prefetto parla poi ancora del 'Modello Taormina' che "nasce da un mix: cioè ogni amministrazione fa il suo pezzo, per cui io, per quanto riguarda le infrastrutture, ho finito una decina di giorni fa, anche in anticipo rispetto ai tempi ordinari, poi subentra il Ministero degli Esteri che ha fatto un lavoro molto ampio di preparazione dell'evento, poi subentra la tematica della sicurezza affidata al Viminale".

Ad ogni modo, sul terrorismo i G7 si sono ritrovati.

La preparazione, l'attesa e il contorno, ha forse, almeno in parte, distolto l'attenzione da quello che è lo scopo principale del summit: il confronto tra le super potenze del mondo.

Ma nonostante la tragedia, non si potranno tralasciare altri argomenti importanti. Tra i partner della Casa Bianca con il più alto surplus commerciale figura infatti la Germania, a cui gli americani e gli altri europei chiederanno di intraprendere politiche espansive aumentando la spesa pubblica e le importazioni. E' lo sfogo di Antonio Ferrara, commerciante di Giardini Naxos (Messina), che ha un negozio di ceramiche e souvenir a pochi passi dall'Hotel Hilton, dove si trova il centro stampa per i giornalisti di tutto il mondo accreditati per il G7 di Taormina. Infine sul tavolo ci saranno i grandi accordi di commercio internazionali: il Tpp e il Ttip ormai arrancano per la manifesta ostilità di Trump e qualche ripensamento in Europa, mentre la prospettiva del Ceta tra Ue e Canada è ancora aperta.

L'esponente della Giunta Accorinti, lancia così il suo personale appello: "Per chi da Messina vuole partecipare alla manifestazione contro il summit dei "potenti", l'appuntamento è per Sabato 27 Maggio alle 13.30/14 davanti la chiesa dell'Immacolata sul viale Boccetta, da dove partirà il pullman. Non sarà un confronto semplice, ma l'Italia, che ospita il vertice, cercherà di renderlo un confronto utile e capace di far convergere le posizioni", ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Per colpire i network del terrore bisogna mirare al portafoglio, per questo "supportiamo fortemente la Financial action task force (Fatf)", un corpo intergovernativo che combatte il riciclaggio di denaro e il finanziamento ai terroristi.

Il presidente americano Donald Trump è atterrato poco dopo le 23 di ieri all'aeroporto di Sigonella in Sicilia per partecipare al G7 che si apre oggi a Taormina. Il documento afferma: "e' arrivato il momento che i sette leader ascoltino il grido dei poveri e si impegnino seriamente per trovare soluzioni efficaci ai problemi che colpiscono il nostro pianeta". Ma si affrontera' anche, assicurano fonti italiane, oltre alla situazione in Libia, l'emergenza carestia che minaccia 30 milioni di persone in Sud Sudan, Yemen, Somalia e nel nord-est della Nigeria.

Altre Notizie