Martedì, 13 Novembre, 2018

Manchester: l'attentatore è Salman Abedi, di origini libiche

Evangelisti Maggiorino | 24 Mag, 2017, 20:01

La madre aveva lanciato appelli sia sui social che in televisione sperando di ritrovarla, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. Presidiati anche Downing Street e Buckingham Palace. "Membri delle forze armate dispiegati in questo modo saranno sotto il comando degli agenti di polizia", ha detto il premier preparando la popolazione all'entrata in vigore a partire da oggi di "Operazione Temperer". "Riteniamo fosse in possesso di un ordigno improvvisato, che ha azionato causando questa atrocità".

Salman Abedi in una foto tratta dal profilo Twitter di Breaking911.

Salman Abedi, questo il nome dell'attentatore, infatti ha colpito una fascia di età bassa, quei ragazzi inglesi e bambini con le famiglie che si erano recati in massa al concerto di Ariana Grande. È quindi morta durante l'attacco terroristico", ha scritto, aggiungendo che Kelly era "la cosa più bella abbia mai avuto e avevamo pianificato tante cose. Si conosce l'identità della più piccola delle vittime confermate: Saffie Rose Rousso, una bimba di soli 8 anni. Non ha un passato da giovane deviante o piccolo criminale redento e nemmeno una lunga frequentazione di luoghi e moschee dove si predica l'islamismo radicale. Nel 2013 è stato pubblicato il suo primo album: Yours Truly, fermamente nella top delle classifiche di mezzo mondo per molte settimane.

Ma chi è Ariana Grande? Abedi era noto alla polizia, ma era considerato una figura minore, con qualche conoscenza in ambienti radicali e nulla più. Mercoledì è stato arrestato a Tripoli anche il fratello minore di Abedi, Hashem.

Downing street, sede della premier britannica Theresa May, si prepara a fronteggiare ulteriori emergenze.

Tra i resti delle vittime, il capo della polizia di Manchester Ian Hopkins ha confermato che sono stati rinvenuti quelli dell'attentatore. Dentro all'apparato di sicurezza americano è chiaramente in corso uno scontro furioso. Rudd ha definito la condotta di Washington "irritante" e ha affermato chiaramente che 'leaks' del genere non "dovranno più ripetersi". L'unico sospetto identificato finora è Salman Abedi, 22 anni: è lui ad aver fatto detonare un esplosivo mentre i fan - soprattutto adolescenti - della cantante americana Ariana Grande stavano lasciando la Manchester Arena, provocando 22 morti e decine di feriti. Birmingham è considerata la 'capitale del jihadismo ' ma anche Manchester è finita alla ribalta delle cronache a inizio anno, quando un 50enne britannico dell'Isis, nato proprio lì, si è fatto saltare in aria vicino a Mosul, in Iraq.

Altre Notizie