Mercoledì, 13 Novembre, 2019

Giulianova 8 misure cautelari per dipendenti pubblici e imprenditori edili

TANGENTI AL COMUNE DI GIULIANOVA, 8 ARRESTI DELLA GUARDIA DI FINANZA Tangenti al Comune di Giulianova, la GdF esegue nella notte 8 arresti
Evangelisti Maggiorino | 23 Mag, 2017, 19:22

Dopo il maxi sequestro di atti in municipio, gli oltre sessanta interrogatori delegati alla Finanza hanno impresso un ritmo incalzante all'indagine che tra i primi sette iscritti nel registro degli indagati conta anche l'imprenditore teramano Armando Di Eleuterio, presidente regionale dell'Ance, l'associazione dei costruttori. Questa mattina la Guardia di Finanza di Teramo su ordine della Procura ha arrestato otto persone per un presunto giro di corruzione già noto alle forze dell'ordine. L'inchiesta, sulla quale c'è ancora il massimo riserbo da parte degli inquirenti, farebbe parte di un filone su presunte tangenti negli appalti al Comune di Roseto degli Abruzzi (Teramo).

Le ordinanze sarebbero collegate all'inchiesta portata avanti da mesi dai sostituti procuratori Luca Sciarretta e Andrea De Feis.

Reati di tentata concussione corruzione, abuso d'ufficio, falsità in atti pubblici in materia urbanistica ascritti per un dipendente del Comune di Giulianova, imprenditori edili e professionisti in concorso tra loro. In altri casi assicurando al coniuge i profitti derivanti dall'esecuzione dei lavori edili commissionati o comunque autorizzati dal Comune di Giulianova. In cella sono finiti in quattro, la Mastropietro e il marito, e i fratelli imprenditori Scarafoni; domiciliari per gli altri quattro. Per altro verso ha ripetutamente abusato della sua qualità e dei suoi poteri per costringere e indurre alcune persone a dare o a promettere indebitamente a sé e al proprio coniuge denaro e altre utilità non riuscendo nell'intento (almeno nei casi accertati sino a questo momento) per cause indipendenti dalla sua volontà, rappresentate dal rifiuto opposto dai destinatari delle richieste.

A seguito di una complessa ed approfondita attività d'indagine per gravi reati contro la Pubblica Amministrazione e la fede Pubblica, svolta dal Nucleo Polizia Tributaria di Teramo, coordinata dalla Procura della Repubblica, sono state eseguite otto misure cautelari restrittive della libertà personale.Operazione rinominata "Castrum".

Gli accordi corruttivi hanno riguardato affidamenti di forniture e lavori pubblici per centinaia di migliaia di euro, e hanno inoltre interessato un'importante lottizzazione approvata nell'estate 2016 dal Comune di Giulianova.

Altre Notizie