Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Migranti, Sala: domani la marcia si farà

Sala Migranti:metà Comuni Milano firmano protocollo d'intesa
Evangelisti Maggiorino | 19 Mag, 2017, 21:44

Il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, invece, aveva chiesto di sospendere la marcia in segno di solidarietà agli agenti feriti: "Ho espresso, e la rinnovo, la mia solidarietà e vicinanza agli agenti che sono stati feriti e che sia opportuno, lo ripeto, annullare la marcia pro-immigrazione prevista per domani a Milano, in segno di rispetto per le forze dell'ordine e per chi garantisce la nostra sicurezza ed esposto, purtroppo, come si vede, a rischi per la propria vita e per la propria incolumità". "A fronte di questo episodio chiedo che la marcia prevista per sabato venga annullata".

"Per questo confermo che guiderò la marcia, per una Milano sicura e accogliente". Lo ha detto il sindaco di Milano, Sala, lasciando l'ospedale dopo visita all'agente della Polfer accoltellato, insieme ad altri due militari, da un immigrato durante un normale controllo alla Stazione. Sull'aggressione della Stazione Centrale di Milano è intervenuto naturalmente anche il segretario della Lega Nord Matteo Salvini: "Quei fenomeni del Pd cosa fanno? Ignoranti e complici, razzisti con gli italiani". Il giovane, come ha spiegato il Questore di Milano Marcello Cardona, dopo l'arresto è "è svenuto per quasi un'ora". Il blitz di alcuni giorni fa è stato importante, ma serve un presidio costante.

Proprio nella giornata di giovedì, in prefettura è stato firmato un protocollo di accoglienza con cui i Comuni della città metropolitana di Milano si impegnano ad ospitare, "un numero di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, secondo una ripartizione di posti computata proporzionalmente alla popolazione residente". Il ministro dell'Interno Minniti, presente all'incontro, ha parlato di "modello da esportare in Ue" e che "può servire a superare i centri d'accoglienza".

Altre Notizie