Mercoledì, 28 Giugno, 2017

Qualcomm e Google insieme per lo sviluppo di un visore Daydream

Google annuncia il suo primo visore standalone con Snapdragon 835 al Google I/O 2017 Google I/O: ecco le novità per Daydream
Acerboni Ferdinando | 19 Mag, 2017, 20:27

Si avete capito bene, un visore VR che funziona da solo, senza che sia collegato ad un pc o con uno smartphone al suo interno.

L'annuncio più interessante riguarda, ovviamente, Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus: i nuovi flaghship di Samsung sopporteranno infatti Daydream.

Il nuovo visore di HTC è stato sviluppato in collaborazione con Google che vi integrerà la piattaforma Daydream (vedere Realtà virtuale Google, presentato l'SDK per Daydream). I primi nomi fatti sono quelli di Qualcomm, HTC (al lavoro su un Vive standalone) e Lenovo, ma non saranno certo gli unici che si aggregheranno all'iniziativa di Google. Le due aziende condividono la stessa vision: rendere possibile a tutti di beneficiare di un'esperienza di realtà virtuale molto ricca e immersiva attraverso uno smartphone o un visore dedicato che garantisca totale mobilità, senza il vincolo di cavi o limitazioni spaziali in termini di set-up', ha commentato Keith Kressin, vice presidente senior di Qualcomm Technologies.

Entro fine anno Google prevede che ci saranno 11 dispositivi compatibili con la sua soluzione per l'intrattenimento virtuale. Se quindi 80 dollari possono essere giustificati per un dispositivo che si usa ogni tanto per qualche ora per divertirsi, lo saranno anche centinaia di dollari in più?

Altre Notizie