Giovedi, 25 Mag, 2017

Fincantieri, Calenda: "accordo con STX France grande operazione di politica industriale"

20170519_082722_AD209978 Fincantieri, è fatta: 79,5 milioni per i cantieri Saint Nazaire
Esposti Saturniano | 19 Mag, 2017, 17:31

Quella per Stx France è stata un'operazione "che abbiamo concluso nel migliore dei modi", ha ribadito Bono commentando la firma dell'accordo per l'acquisizione del 66,66% della società francese.

Intanto, proseguono le negoziazioni tra Fincantieri e lo Stato francese per finalizzare gli accordi di governance tra i futuri azionisti di Stx France. Nel 2016 ha generato ricavi per 1,4 miliardi di euro.

"Si tratta di una grande operazione di politica industriale europea che darà vita ad un campione globale del settore della navalmeccanica e della cantieristica", ha dichiarato il Ministro.

Una cifra, come notano gli analisti di Equita Sim, allineata alle previsioni circolate nelle ultime settimane, che rappresenta circa il 5% della capitalizzazione del gruppo italiano e che Fincantieri ha già fatto sapere di poter pagare con le risorse finanziarie disponibili. Bono ha ricordato di aver sempre voluto la presenza dello stato francese in Stx "che - ha aggiunto - ci lascia la gestione della società, riservandosi alcuni diritti".

"Con l'acquisizione di Stx France abbiamo un carico di lavoro che è di 36 mld di euro e puntiamo a raggiungere i 40 miliardi entro la fine dell'anno" dice l'amministratore delegato della Fincantieri, Giuseppe Bono, all'assemblea degli azionisti in corso a Trieste. "Sembra - ha aggiunto - che ci sia stata una battaglia".

"Stamattina - ha riferito Bono sorridendo e minimizzando la cosa - ho ricevuto molti complimenti nei quali mi hanno sottolineato che per la prima volta, dopo dieci anni, acquisiamo una società francese". "La competizione deve essere fra Europa e resto del mondo" ha Bono agli azionisti. "Siamo il primo costruttore navale europeo e dobbiamo crescere". Target del Piano Industriale confermati.

Altre Notizie