Domenica, 17 Novembre, 2019

Cannes 2017: Pedro Almodovar e Will Smith "discutono" sul tema "Netflix"

DM-21_Cannes-Getty-Image Credits Nicole Kidman Getty Images
Deangelis Cassiopea | 18 Mag, 2017, 05:29

Gabriel Yared, Agnes Jaqui, Maren Ade, Park Chan Wook, Fan Bingbing, Will Smith, Paolo Sorrentino, Pedro Almodovar e Jessica Chastain: la giuria della 70esima edizione del Festival di Cannes è pronta ad intraprendere il cammino che porterà alla consegna di uno dei premi più ambiti del settore cinematografico: la Palma d'Oro. Almodovar rilascia dichirazioni forti, ma ovviamente e inevitabilmente tutto diventa subito il Will Smith Show: "Sono qui per ragioni totalmente egoistiche: sono qui per imparare - afferma la superstar - Quando mi hanno invitato ero veramente emozionato". Parliamo di The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach e di Okja di Bong Joon Ho, film che molto probabilmente non verranno mai trasmessi nelle sale cinematografiche francesi e che saranno esclusivamente a disposizione degli utenti Netflix. Di fronte alla richiesta fatta dal delegato del festival Thierry Frémaux, di portare nelle sale i due titoli e al no del colosso americano, l'organizzazione ha modificato le regole per il 2018: tutti i film in concorso dovranno arrivare nei cinema. Già poco prima, a un intervistare di Canal Plus, aveva detto, con la consueta solarità: "Sto cercando l'opportunità di battere la mano sul tavolo e non essere d'accordo con Pedro". A casa mia Netflix non influisce su quanto vadano in sala e cosa guardino. Vanno al cinema due volte la settimana e scaricano i film da Netflix. A casa mia Netflix non ha assolutamente alcun effetto su ciò che loro vanno a vedere al cinema, ci vanno per essere nutriti da alcune immagini e rimangono a casa per altre. "Ha sviluppato in loro una comprensione globale del cinema, perché su internet guardano anche gli artisti underground". Una parte del motivo per cui siamo qui consiste nel portare la nostra prospettiva personale, confrontandoci con dei possibili pregiudizi per eliminarli. Che prevedono di rispettare i canali di distribuzione e le regole europee.

La giuria inizia il cammino che porterà alla cerimonia di premiazione del 28 maggio.

Altre Notizie