Domenica, 08 Dicembre, 2019

INTER SASSUOLO streaming gratis: vedere partita in diretta video rojadirecta

Inter-Sassuolo 1-2 Iemmello show è crisi nerazzurra Inter-Sassuolo 1-2 Iemmello show è crisi nerazzurra Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 17 Mag, 2017, 18:47

E il pubblico di San Siro non ha nascosto la propria delusione. In avanti uno spento Icardi in compagnia di Candreva e di un non pervenuto Perisic. Sullo 0-2 la partita sembra virtualmente chiusa, data anche la mancanza di intensità e idee dell'Inter; a stravolgere il finale di gara è il gol dell'1-2 di Éder, che raccoglie un pallone vagante e dal lato corto dell'area di rigore indovina la rasoiata vincente. Una sconfitta che conferma l'addio alle speranze europee, visti i quattro punti di distanza dal Milan sesto a due giornate dalla fine: l'aritmetica non condanna, il realismo sì. Inutile la rete messa a segno a meta' della ripresa dal vivace Eder.

Si tratta di un regord negativo eguagliato: la stessa striscia avvenne nel 1982. L'esonero di Pioli, arrivato per "responsabilizzare i giocatori", stando alle parole di Ausilio, non è servito a nulla: col Sassuolo è arrivato un altro k.o. e la reazione dopo il gol di Eder, nemmeno troppo veemente a dire il vero, non basta a salvare la squadra. A passare in vantaggio è però il Sassuolo: errore di Murillo che si fa rubare palla da Sensi sulla trequarti, palla per Berardi che appoggia per Iemmello ed è 0-1 al 37'. Poi un messaggio che suscita l'ilarità di un San Siro stufo: "Visto che il nostro sostegno non ve lo potete meritare. oggi vi salutiamo e ce ne andiamo a mangiare".

Al 78′ entra Gabigol (applauditissimo) che serve un assist sulla testa di Perisic, il quale non concretizza e manda la sfera al di sopra della traversa.

Ad inizio ripresa Vecchi inserisce Ansaldi per Nagatomo ed Eder per Joao Mario, ma al 4' è ancora scatenato l'ex attaccante del Foggia, che brucia Murillo e spara con il destro ma Handanovic respinge con i piedi. Nerazzurri sbilanciati in avanti e spazi aperti per la squadra di Di Francesco che con Defrel sfiorano il tris: conclusione potente ma parata provvidenziale di Handanovic che consente di non ampliare il passivo.

A disposizione: Carrizo, Berni, Gravillon, Vanheusden, Banega, Sainsbury, Santon, Biabiany, Palacio.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 7, Lirola 6.5, Acerbi 7, Letschert 5.5, Peluso 5.5, Biondini 6.5, Sensi 7, Missiroli 6.5 (Aquilani), Berardi 7, Iemmello 7.5 (Defrel 6), Politano 6 (Cannavaro).

Altre Notizie