Lunedi, 19 Agosto, 2019

Tonno avariato in Spagna, 105 ricoverati Rischio intossicazione anche in Italia

Rischio intossicazione da tonno rosso. Ministero della Salute rilancia l'avviso ai consumatori Allerta per tonno spagnolo "pericoloso", l'Ulss 4: "Non c'entra con l
Machelli Zaccheo | 17 Mag, 2017, 18:17

Attenzione a chi l'avesse comprato, perché si rischia un'intossicazione alimentare che ha già colpito 105 persone.

Partita di tonno avariata, allarme del ministero della Sanità spagnolo per l'Italia. Immediatamente soccorsi in ospedale, ora sono fuori pericolo. Il tonno Garciden venduto in questo periodo, precisa l'Autorità della sicurezza alimentare spagnola (Aecosan), non deve essere consumato in alcuna forma di preparazione culinaria in quanto la istamina resiste a tutti i processi termici.

"Nel pomeriggio del 12 maggio 2017 - si legge nella nota del Ministero della Salute - è stato diramato dal Ministero della Salute Spagnolo AECOSAN (Agencia Española de Consumo Seguridad Alimentaria y Nutrición) un comunicato in cui viene riportata l'insorgenza di focolai di sindrome sgombroide che, a oggi, avrebbero coinvolto 105 persone". Invece - dopo che anche in Spagna (paese di provenienza dei lotti incriminati), Portogallo e Germania si sono verificati una quarantina di casi - continuano i rilievi del nucleo antisofisticazione dei Carabinieri di Ancona che hanno accertato una non corretta procedura nella gestione della partita di tonno. In questi casi si genera l'istamina, una sostanza che sorge durante il processo di degradazione del pesce, che causa appunto un'intossicazione conosciuta come sindrome sgombroide. Come raccomandato dal Ministero spagnolo, il tonno potrebbe comunque essere stato venduto allo stato sfuso in piccole quantità e in diversi formati nelle pescherie o in negozi che vendono al consumatore finale, consumatori o gestori di locali, ora il mistero italiano della Salute invita commercianti, ristoratori, esercenti, tutti coloro i quali possono aver acquistato tonno fresco a partire dal 25 aprile 2017, a contattare gli esercizi di vendita per verificare se si tratta del prodotto commercializzato dalla ditta spagnola "Garciden" e, in tal caso, a non consumarlo.

I sintomi principali sono bruciore alla bocca, nausea, diarrea, mal di testa forte, crampi addominali, palpitazioni. In corrispondenza di questi fatti, due fratelli trevigiani sui 40 anni sono finiti in ospedale per una sospetta intossicazione alimentare avvenuta dopo il consumo di pasta col tonno in un ristorante.

Altre Notizie