Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Tensione nel mar del Giappone, Nordcorea lancia nuovo missile

PYONGYANG      La Corea del Nord lancia un nuovo missile balistico tensione alta PYONGYANG La Corea del Nord lancia un nuovo missile balistico tensione alta"È più pericoloso 14 Maggio 2017
Acerboni Ferdinando | 17 Mag, 2017, 12:39

Esperti Usa hanno esaminato immagini satellitari e dati disponibili e non escludono che possa essersi trattato di una versione più corta di un missile KN-08 con gittata intercontinentale. In realtà, Mosca non si neppure sentita sfiorata dal problema: era troppo lontano dal territorio russo, ha affermato il ministero russo della Difesa, in un comunicato: è caduto a 500 chilometri circa al largo della costa russa.

Quasi a voler coprire mediaticamente il Belt and Road Forum di Pechino, Pyongyang ha vantato prestazioni, inquietanti, del missile protagonista dell'ultimo test di lancio.

Tra i destinatari del messaggio c'è anche la Corea del Sud e precisamente il neo eletto presidente Moon Jae-in, di cui al nord hanno voluto testare la reazione. Il premier nipponico ha aggiunto che i tre paesi cooperano con Cina e Russia per fare pressione sulla Corea del nord affinchè si attenga alle risoluzioni delle Nazioni Unite e metta fine ad ulteriori test missilistici e nucleari.

L'APERTURA - La Corea del Nord solo ieri aveva dimostrato la volontà di aprire a trattative, dicendosi "pronta ad avere colloqui con l'amministrazione americana di Donald Trump ma solo alle giuste condizioni".

Il lancio del nuovo missile è stato accompagnato dalle notizie del Kcna, l'agenzia di informazione nazionale della Corea del Nord, in cui viene chiaramente illustrato come il test avesse l'obiettivo di verificare le capacità di un nuovo missile balistico capace di trasportare sulla lunga distanza una testata nucleare di grandi dimensioni. L'organizzazione del patto atlantico ritiene anche che questo non sia momento delle "provocazioni" ma dell'allentamento delle tensioni chiedendo a Pyongyang di adeguarsi ai "suoi obblighi internazionali e di abbandonare i suoi programmi sulle armi di distruzione di massa in maniera completa, verificabile e irreversibile, impegnandosi in un dialogo con la comunità internazionale". Lo riferisce una nota della Casa Bianca. Resta il fatto che in questi giorni la sicurezza informatica è diventata un argomento di interesse mondiale, riaprendo vecchie e mai sopite discussioni sulla reale sicurezza dei sistemi operativi e dei dispositivi con i quali si accede e naviga su Internet. Io credo comunque che sia un presidente che abbia intenzione di provare a rimettere in piedi un tavolo negoziale e ristrutturare una sorta di colloquio con la Corea del Nord.

Altre Notizie