Martedì, 15 Ottobre, 2019

Serie A, voti Roma-Juventus

Roma Juventus probabili formazioni e dove vederla in diretta TV e in streaming Roma-Juventus: l'importanza per i bianconeri di schierare i titolari
Esposti Saturniano | 15 Mag, 2017, 17:05

Roma-Juventus 3-1. Festa scudetto rimandata per la Juventus sconfitta dalla Roma 3-1 all'Olimpico con i giallorossi che si riprendono il 2/o posto scavalcando il Napoli e si avvicinano ai bianconeri, ora a -4 a due giornate dal termine del campionato.

Sanciti 5 minuti di recupero. I sette punti di distanza però raccontano che la competizione non è stata tirata come si pensava a inizio anno: e a guardare bene, la Juventus li ha accumulati soprattutto nella prima parte di stagione, cosa che le ha permesso di rallentare nel girone di ritorno per concentrarsi sulla Champions League (di cui il tre giugno giocherà la finale contro il Real Madrid). "Noi - racconta il tecnico giallorosso Luciano Spalletti - dobbiamo imparare come non si stacca mai la spina.". La partita, giocata su ritmi alti, è stata divertente. Al 21' Sturaro fa il Dybala confezionando un lancio perfetto per Higuain, assist geniale del Pipita per Lemina che batte Szczesny, 0-1.

A 180' dalla fine del campionato, la Roma è seconda e mantiene intatta l'unica lunghezza di vantaggio sul Napoli. Poi Nainggolan ha siglato il terzo sigillo. Un successo importante per gli uomini di Spalletti, sia per la classifica sia per il prestigio.

Partitissima di cartello stasera in tv all'Olimpico: per il posticipo di serie A, in diretta alle 20.45 su Premium Sport, Sky Sport 1, Sky Supercalcio e Sky Calcio 1, c'è Roma-Juventus, gara che può valere lo scudetto per i bianconeri in caso di vittoria o pareggio. Sfida tra le squadre che hanno subito meno gol su palla inattiva in questo campionato, la Juventus sette e la Roma sei: nessun'altra formazione ne ha incassati meno di 12. Corner di Paredes, colpo di Manolas: miracolo di Buffon. Si attende la reazione della Juventus, ma la Roma è padrona del campo. Insomma, botta e risposta. La Juve ha fatto leggermente meglio, ma la Roma ha reagito abbastanza bene. Senza il bomber bosniaco Spalletti pare orientato a scegliere un tridente leggero contro la difesa della Juventus composto da Salah, El Shaarawy e Perotti, utilizzato da "falso nueve". Nel secondo tempo, arriva il sorpasso della Roma: un tiro di El Shaarawy subisce una leggera deviazione che probabilmente inganna Buffon, che lascia scorrere il pallone che finisce in rete. A questo punto Allegri rinuncia a Sturaro e Cuadrado per inserire Dybala e Marchisio e provare il tutto per tutto.

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Paredes; Salah (48'st Totti), Nainggolan (33'st Juan Jesus), El Shaarawy; Perotti (24'st Grenier). A disp.: Lobont, Alisson, Peres, Mario Rui, Vermaelen, Gerson.

Altre Notizie