Venerdì, 19 Luglio, 2019

Cristian Provvisionato è libero e sta tornando in Italia

Mauritania, Alfano: Cristian Provvisionato è libero Cristian Provvisionato è libero. Alfano: "Sta tornando in Italia"
Cacciopini Corbiniano | 12 Mag, 2017, 20:19

L'annuncio lo ha fatto su Twitter il ministro degli Esteri Angelino Alfano.

È stato liberato Cristian Provvisionato, il bodyguard di Cornaredo, dal settembre 2015 in una caserma dell'antiterrorismo di Nouakchott, capitale della Mauritania.

Per 21 mesi Provvisionato è stato detenuto dopo essere stato inviato in Mauritania per lavoro. "Un altro obiettivo centrato", aggiunge il ministro. "#Provvisionato.Torniamo a casa. Cristian potrà riabbracciare i suoi cari".

Da subito Provvisionato si era dichiarato completamente estraneo e all'oscuro della vicenda e nei giorni scorsi Alfano aveva incontrato la madre, la signora Doina Coman, assicurandole massimo impegno per giungere ad una rapida soluzione della vicenda. "Grazie ad autorità mauritane e a squadra della Farnesina". Accusa che lo stesso Provvisionato ha sempre respinto. Oggi l'epilogo positivo. E le felicitazioni del presidente del Consiglio Gentiloni che ha ringraziato il presidente della Mauritania Mohamed Ould Abdel Aziz.

"Una notizia davvero molto buona, attesa, è un grande risultato". Dopo tanto tempo è una soddisfazione saperlo libero.

Provvisionato si era trovato coinvolto in accuse relative ad acquisto di software-spia da parte delle autorità del paese africano, con una presunta truffa di un milione e mezzo di euro ai danni del governo della Mauritania ad opera di un pool di società estere con cui collaborava anche una azienda milanese.

In Mauritania a Provvisionato non veniva comunque negata la possibilità di incontrarsi e di comunicare con i familiari e poteva ricevere i beni spediti dall'Italia dalla famiglia.

Altre Notizie