Giovedi, 14 Novembre, 2019

Fiorentina, Sousa: "Bernardeschi? Vedremo se ci sarà, pensiamo a vincere"

Fiorentina Sousa Ambiente caldo? Io sono tranquillissimo CALCIO, FIORENTINA; SOUSA: LAZIO FORTE E GIOCA MOLTO BENE
Cacciopini Corbiniano | 12 Mag, 2017, 19:32

Sono due assenze pesanti. I capitolini giocheranno con la testa rivolta alla finale di Coppa Italia contro la Juventus e pertanto faranno un po' di turnover, così come ha dichiarato il tecnico Simone Inzaghi.

All'interno dello spogliatoio viola c'è però un filo rosso che lega, pare in modo indissolubile, due che a tutti gli effetti hanno giocato un ruolo determinante, sia in positivo che in negativo, nelle vicende degli ultimi due anni. De Maio è cresciuto ma io ho preso decisioni su altri giocatori. Mi dispiace per lui, ha avuto pochi minuti, l'ho detto anche davanti ai ragazzi. "Noi siamo responsabili dei nostri giocatori". Contro la Lazio, squadra già qualificata per la seconda competizione continentale, la Fiorentina di Paulo Sousa dovrà dare il meglio di sé, mettendo alle corde una squadra ordinata e trascinata da un Keita in forma smagliante, come confermato anche dal tecnico lusitano: "Il loro punto di forza è la convinzione, la capacità di gioco e la determinazione nelle azioni di gioco". Sono molto pericolosi nelle ripartenze. In quel momento c'erano altri calciatori che mi davano migliori garanzie. "Hanno qualità individuali che possono decidere ogni partita". "Domani non so se partirà titolare o dalla panchina, comunque ci sarà come tutti gli altri". Io devo pensare ad allenare ed a vincere ogni partita. Senza di loro abbiamo sempre avuto problemi, ma siamo tranquilli: "dobbiamo lavorare per vincere ogni partita, partendo da domani".

Se è rimasto soddisfatto della prestazione di Cristoforo a Reggio Emilia: "Domani utilizzerò una strategia molto diversa perchè l'avversario non sarò lo stesso". "Non serve. Non ho bisogno di invitarli, loro sono sempre presenti nella storia del nostro club e nella vita di tutti i giorni". "Loro vivono la nostra maglia, ci saranno sempre".

Altre Notizie