Lunedi, 22 Luglio, 2019

Maria Sensi: "Totti ha ragione al 100%"

Roma, Pallotta chiarisce: Milan-Roma streaming o diretta TV? Dove vedere il posticipo, info Rojadirecta e formazioni
Cacciopini Corbiniano | 12 Mag, 2017, 15:58

"La relazione forte tra la squadra e la città è diversa rispetto ad altre parti, la società ha scelto una strada per costruire una squadra in un ambiente difficile e ce la metteremo tutta per diventare più protagonisti di ora e cercare di vincere anche a Roma". Un continuare a voler toccare il dualismo Spalletti-Totti che alla fine ha fatto sbottare l'allenatore giallorosso, con una frase che sa di resa - soprattutto dal punto di vista nervoso: "Se tornassi indietro non verrei mai ad allenare la Roma". Mi sento addosso l'amarezza. "Non ho mai detto a nessuno: "Voglio giocare", ma sto bene e sono a disposizione". È comprensibile il limite nervoso raggiunto da Spalletti sulla questione Totti. Poi la lunga tregua, col finale di stagione super del giocatore, spesso decisivo quando entrava nel finale. Avrebbe voluto fare la sua ultima esibizione alla Scala del calcio Totti ma Spalletti non l'ha messo dentro neanche sul 4-1 a gara finita. Non vuole dire che con lui (Totti, ndr) avrei preso due gol. Ho sentito Vocalelli e i miei figli mi hanno detto che aveva ragione lui, che alcune partite erano criticabili. L'allenatore ha il mio appoggio: ha fatto il cambio giusto, perché stiamo combattendo per l'accesso alla Champions League. Poi aggiunge: "Quando lo metto negli ultimi 5 minuti dite che lo prendo per il c., mettiamoci d'accordo". Totti e il futuro?

TIFOSE VIP - A fine partita la scelta di Spalletti è stata fortemente criticata anche dall'attrice Cristana Capotondi, romana e romanista: "Se non è invidia, quantomeno è assoluta mancanza di senso dello spettacolo", perché "Tutta San Siro a cantare per Totti sarebbe piaciuto a tutti".

Da Boston con furore - E' un intervento a distanza ma destinato a fare tanto rumore quello di James Pallotta che, direttamente da Boston, ha deciso di non stare in silenzio sull'ultimo caso attorno alla figura di Francesco Totti che sta facendo discutere in Capitale più del poker rifilato al Milan o della possibilità di riavvicinare la Juve in caso di vittoria nello scontro diretto.

Altre Notizie