Venerdì, 06 Dicembre, 2019

Boschi chiese a Unicredit di comprare Banca Etruria

Evangelisti Maggiorino | 09 Mag, 2017, 22:43

Nel brano in questione, l'ex direttore del Corriere della Sera sostiene che Maria Elena Boschi chiese all'allora amministratore delegato di UniCredit, Federico Ghizzoni, di valutare una possibile acquisizione della banca aretina. Lo vedete adesso il conflitto di interessi? La Boschi dovrebbe dimettersi all'istante dopo aver chiesto scusa agli italiani. E men che meno ci siamo bevuti le fandonie della stessa Boschi che diceva di non essersi mai occupata dell'istituto di famiglia. Se non si dimettera', la costringeremo ancora una volta a venire in aula con una mozione di sfiducia. "Il M5S non molla", questo hanno scritto su Facebook Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio. Memorie di oltre quarant'anni di giornalismo" in uscita l'11 maggio: "Maria Elena Boschi nel 2015, non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all'amministratore delegato di Unicredit. Immediata la smentita, con minaccia di querela, da parte di Maria Elena Boschi, il cui padre era vicepresidente della banca. "Ghizzoni, comunque, incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali, poi decise di lasciar perdere", prosegue De Bortoli.

Gravi accuse stanno in queste ore mettendo a dura prova la credibilità di Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio.

"La storia di Banca Etruria - scrive la sottosegretaria sulla propria pagina Facebook - viene ciclicamente chiamata in ballo per alimentare polemiche". Ho incontrato Ghizzoni come tante altre personalità del mondo economico e del lavoro ma non ho mai avanzato una richiesta di questo genere. Boschi rende noto anche di aver affidato la pratica ai legali "per tutelare il mio nome e il mio onore". "E valuteremo anche possibili azioni sul fronte giudiziario", si afferma sul blog di Beppe Grillo. Rincara il leader della Lega Nord Matteo Salvini: "Nell'affare banche c'è dentro fino al collo. Sepolta in un cassetto?"

Ma il deputato di Mdp Arturo Scotto chiede chiarezza: "Indubbiamente la rivelazione di De Bortoli apre uno squarcio inquietante sui rapporti tra un Ministro della Repubblica e l'ad di una grande banca per salvare Banca Etruria".

A difendere Boschi il capogruppo Pd Ettore Rosato che bolla come "vergognoso e strumentale" l'attacco del Movimento cinque stelle e, dal governo, il ministro Delrio che dice di "credere alla Boschi e non a De Bortoli". "Si occupino dei problemi della gente e non di fare gli aspiranti pm, visto che non hanno né le qualità morali né le capacità giuridiche". Una tesi forte, importante e che immediatamente scatena le opposizioni. Per tutto il giorno il tam tam politico vede sotto attacco l'ex ministra.

Altre Notizie