Lunedi, 03 Agosto, 2020

Maxi incendio Pomezia, trovato amianto nel tetto

Maxi incendio Pomezia, trovato amianto nel tetto Maxi incendio Pomezia, trovato amianto nel tetto
Evangelisti Maggiorino | 09 Mag, 2017, 21:34

I Vigili del Fuoco, potranno effettuare il sopralluogo per ricercare le cause del rogo solo dopo aver completamente domato l'incendio. I pompieri sono al lavoro per le opere di smassamento e raffreddamento e contemporaneamente per la rimozione dei vari materiali presenti nel deposito. I risultati delle analisi sono stati comunicati dalla Asl Roma 6 ai magistrati della Procura di Velletri. Gli esiti dei primi interventi di controllo resi noti dall'Arpa Lazio (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) non indicano il superamento dei limiti imposti per la qualità dell'aria dalla normativa vigente.

Scuole chiuse nel giro di 2 km dall'incendio.

I Vigili del Fuoco hanno lavorato tutta la notte, e stanno tuttora lavorando, a Pomezia per spegnere l'incendio che ha colpito un impianto per lo smaltimento della plastica. L'Arpa è sul luogo e sta installando gli apparati di rilevazione. Anche il comitato di quartiere Castagnetta-Cinque Poderi segnala di aver scritto una lettera, nel novembre del 2016, al sindaco e al capo dei vigili urbani, mettendoli in guardia sulla possibilità di roghi nel piazzale antistante la Eco X.

Intanto la Procura di Velletri, che ha aperto un'inchiesta sul rogo, ha confermato la presenza di amianto nei campionamenti.

"In questo momento di grande incertezza in cui non si conoscono le ripercussioni del rogo sul fronte sanitario e ambientale, è indispensabile adottare provvedimenti anche drastici a tutela della popolazione" spiega il presidente, Carlo Rienzi. Fiamme alte e fumo nero nell'azienda di stoccaggio per rifiuti, ferro e plastica che da venerdì scorso brucia senza pausa, complice anche il vento e il clima che hanno aumentato la "vitalità" dell'incendio. Ora si dovrà valutare l'effetto del calore su questa particolare sostanza - ha detto -. "Stiamo continuando a monitorare la situazione - dice - Al momento gli ultimi dati sulla qualità dell'aria non rilevano criticità e sono tutti nella norma". "I dati sono in linea con quelli misurati nelle giornate precedenti a quella dell'incendio e coerenti con quelli misurati normalmente in questo periodo dell'anno" si legge ancora.

"Tale risultanza verrà portata a conoscenza delle competenti autorità amministrative già nella giornata odierna". Si ordina, inoltre, di mantenere gli animali da cortile al chiuso, di lavare accuratamente i prodotti ortofrutticoli coltivati oltre i cinque chilometri coperti da divieto e si raccomanda di mantenere porte e finestre chiuse nelle zone che si trovino entro i due chilomentri dall'incendio.

Altre Notizie