Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Pomezia (Roma), incendio in un deposito di rifiuti. L'Asl: "Forse amianto"

Home Cronaca Disastro ecologico a Pomezia: in fiamme la Ecox in via pontina vecchia Home Ambiente Pomezia, fiamme e fumo nero sulla Pontina Vecchia: a fuoco la 'Eco-X'
Evangelisti Maggiorino | 07 Mag, 2017, 14:21

A Roma e provincia, in queste ore, non si fa altro che parlare del grosso incendio che, ieri, è scoppiato nella Eco X, azienda che tratta materiali che possono essere riutilizzati. Una grande nube di fumo nero si è levata in aria dal capannone e si teme per la sua tossicità. Risulta possibile che l'incendio si sia sviluppato inizialmente dal materiale accatastato nel piazzale dell'azienda. La sindaca di Roma Virginia Raggi ha convocato il Coc, il Centro Operativo Comunale, per monitorare la situazione dopo l'incendio nello stabilimento Eco X sulla Pontina ed analizzare i dati che provengono dall'Arpa.

"Invito la cittadinanza a mantenere la calma e a rispettare le disposizioni prescritte - dice il primo cittadino di Pomezia - le operazioni di spegnimento dell'incendio e di rilevazione della qualità dell'aria vanno avanti". L'Arpa è sul luogo e sta installando gli apparati di rilevazione. Stessa indicazione aveva dato stamane il sindaco di Pomezia, Fucci (M5s), per le abitazioni nel raggio di 2 chilometri dall'incendio. "Daremo ampia comunicazione di ogni aggiornamento". Nella suddetta nota infatti si chiede di "invitare la popolazione a tenere cautelativamente chiuse le finestre di abitazioni, scuole, uffici, strutture sanitarie e socio-assistenziali; limitare temporaneamente gli spostamenti non necessari; lavare nei prossimi giorni frutta e verdura di propria produzione, con molta accuratezza". Oltre alle squadre sono intervenuti carri schiuma e altri mezzi equipaggiati con liquido schiumogeno, e ancora elicotteri ed escavatrici. L'Asl di Roma 6 ha fatto sapere in un comunicato che è "possibile" la presenza di "coperture in cemento amianto sui capannoni dell'impianto", è stato quindi richiesto ad Arpa Lazio di poter estendere le attività di campionamento ambientale, "al fine di determinare l'eventuale presenza di fibre aerodisperse". Le farmacie della piccola cittadina a sud di Roma sono state assaltate, tutti a chiedere le mascherine e le scorte ormai sono terminate. Qualora dovessimo rilevare sostanze nocive procederemo con le bonifiche".Roma, incendio in deposito plastica: "l'enorme nube nera vista dall'elicottero Intanto la procura di Velletri sta procedendo per incendio doloso mentre il capitano dei carabinieri Luca Ciravegna è in attesa dei primi riscontri dei periti e dei tecnici.

Altre Notizie