Lunedi, 18 Novembre, 2019

Primarie Pd, risultati definitivi in Calabria: Renzi 72,8%, 81926 i votanti

Community Community
Evangelisti Maggiorino | 05 Mag, 2017, 12:32

Fanpage.it, che già nel 2016 è stato autore di un altro video che fece scoppiare il caso degli euro distribuiti all'esterno dei seggi per le primarie dem di Napoli, sottolinea nel proprio servizio anche il boom dei votanti a Ercolano: 5.137 contro i 1.853 del 2013.

"Ci sono venuti a prendere con l'auto del centro di accoglienza e ci hanno portato a votare poi ci hanno detto di votare per la terza persona sulla scheda". Definendo il palpabile imbarazzo "vergognoso", perché gli immigrati "in possesso di permesso di soggiorno temporaneo, possono esercitare quel diritto di voto a tutti gli effetti".

"Da un punto di vista personale - aggiunge Nocchi - l'elezione mi ha fatto piacere e sono curioso di andare a Roma a capire il nuovo corso del partito".

Insomma, dal racconto dei ragazzi del centro di accoglienza emerge l'ipotesi di un voto pilotato, che per loro sarebbe stato, a sentire un operatore del centro, "importante".

PRIMARIE - "Si è registrato un calo di affezione alla partecipazione democratica che c'è in tutta Italia e c'è anche ad Avellino". Infatti l'avvenuta registrazione attesta la regolarita' della posizione dell'elettore. "Mi approccio con curiosità e spirito di iniziativa a questa nuova esperienza, forte dell'appoggio di un partito compatto". Anzi, essendo una famiglia di circa 70 operatori ognuno puo' professare la propria liberta' politica.

Immigrati prelevati dai centri d'accoglienza e portati a votare per le primarie del Pd. Hanno detto che per noi migranti era importante votare. Il progetto di una sinistra sostenibile che incorpora il centro, prende le distanze dai nostalgici della lotta di classe e si vuole allineare ai più seri e moderati tra i partiti progressisti europei.

Per questi motivi, come comitato di "Generazione Y - Pisa giovane per Andrea Orlando", abbiamo voluto portare avanti una campagna all'insegna dell'ascolto e dell'inclusione delle componenti della società dimenticate dal Partito Democratico, in tal senso abbiamo organizzato il 27 Aprile un evento che ha visto il coinvolgimento di rappresentanti del mondo dell'associazionismo e delle professioni, dei sindacati dei lavoratori e degli studenti, per recuperare un rapporto sano di reciproco sostegno con un elettorato che non vede più il PD come suo riferimento politico.

Altre Notizie