Sabato, 17 Agosto, 2019

Monaco, Glik ammaina la bandiera: "Il nostro obiettivo è la Ligue 1"

Monaco Glik Con la Juve importante fare gol e non prenderne Monaco-Juventus, la semifinale si avvicina. Glik: "Mbappé e Falcao come Higuain e Dybala"
Cacciopini Corbiniano | 04 Mag, 2017, 20:39

Siamo arrivati in campo sapendo che era una partita difficile, ma per noi non è una tragedia.

Si accendono i riflettori sulla semifinale di Champions, che vede impegnata una delle squadre italiane veterane in questa importante competizione europea. E' una squadra temibile che, secondo me, si è presentata meglio di tutte. Vittoria bianconera anche al ritorno, stavolta 2-0, ma i gol bianconeri arrivano nei minuti finali.

La seconda occasione è quella che fa più male a Glik ricordare, visto che lui, difensore col vizio del gol, vide due suoi colpi di testa parati sulla linea da Buffon nel finale: dal possibile trionfo alla sconfitta, il dolore fu ancora più bruciante. Il nostro obiettivo però è vincere il campionato e non vogliamo distrarci. Difende bene, ha grandi attaccanti. Dolcissimo, invece, il ricordo della stracittadina giocata il 26 aprile 2015, vinta in rimonta 2-1 dai granata, con Darmian e Quagliarella a segno dopo la pennellata di Pirlo: per il Toro il primo derby vinto dopo un'astinenza durata 20 anni, per Glik, che indossava la fascia di capitano, una gioia doppia. Ricordi belli, al 95%. "Ha segnato tanti gol ed è logico che in Europa si parli di lui". Un dato che invece contrasta con quello di Paulo Dybala, che ha segnato 4 gol in 5 partite disputate nella fase a eliminazione diretta in Champions League. Puoi indovinare per caso cinque-sei partite, non venti. Adesso sarà Champions per tutti e due, Juve e Glik: ci sarà da divertirsi, è sicuro.

Altre Notizie