Giovedi, 19 Settembre, 2019

Albiol: "Vincere le prossime 4 gare per centrare la Champions"

NAPLES ITALY- AUGUST 27 Raul Albiol of Napoli in action before the Serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo Albiol: «Finale Real Madrid-Juventus? Tiferei per...»
Cacciopini Corbiniano | 04 Mag, 2017, 19:41

Dopo una prima parte di intervista nella quale ha raccontato di se stesso fuori dal campo Vedila qui, Raul Albiol ha parlato di calcio. Dobbiamo continuare così, cercando di vincere le ultime quattro partite e sperare in un passo falso della Roma. Vorremmo evitare il Preliminare di Champions anche perchè giocheremmo ad agosto e nell'arco di due partite può capitare di essere eliminati.

"Verranno qui senza pressione, mentre noi l'avremo e quindi dovremo stare attenti".

"Scudetto? Stiamo facendo dei passi in avanti importanti nel corso degli anni". Dall'anno prossimo già potremmo essere più vicini alla Juventus. "Per vincere lo Scudetto servono più di novanta punti, dobbiamo pensare a questo". È stato un peccato uscire contro il Real Madrid ma è stato un confronto che ci ha aiutato a crescere.

Mittente Raul Albiol, che interpellato a 'Radio Kiss Kiss' su un'ipotetica finale tra Blancos e Madama fa sapere: "Ovvio che tiferei per i miei ex compagni di Madrid. Gli auguro la dodicesima coppa". L'ho conosciuta in una palestra a Valencia, dove avevo accompagnato un amico. Dopo un mese siamo usciti la prima volta e da lì tutto in discesa. Lo Juventus Stadium? Mi ricorda un rigore che manca. Ricordo il Matusa perché ho fatto gol, all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo non mi piace molto andarci.

Mestalla? "È lo stadio del mio cuore!"

Tonelli-Chiriches-Maksimovic? Penso che sono tutti e tre difensori di un grandissimo livello, possono fare i titolari nel Napoli: Sarri ha una scelta facile e difficile allo stesso tempo, facile perchè chiunque sceglie gioca ad un grande livello, difficile perchè lasci in panchina difensori forti. Andare in discoteca? Potevo farlo a vent'anni, se ci vado oggi mi occorrono quattro giorni di riposo. Sono cresciuto con le giovanili Valencia, facevo il raccattapalle e prima ancora andavo da tifoso con mio padre.

Altre Notizie