Lunedi, 19 Agosto, 2019

Scontri del 1 maggio, tensioni da Torino a Parigi

Immagine notizia 1° Maggio: la pioggia non ferma il corteo, in migliaia sfilano a Torino
Evangelisti Maggiorino | 03 Mag, 2017, 11:53

Scontri tra centri sociali e polizia al corteo del Primo Maggio anche a Torino, dove le forze dell'ordine hanno impedito ad una cinquantina di manifestanti dei centri sociali l'accesso a piazza San Carlo luogo dei discorsi ufficiali dei sindacati.

Ci sono stati lanci di bottiglie incendiarie e la polizia in tenuta antisommossa ha risposto con i lacrimogeni.

Da una parte i consiglieri grillini che attraverso un comunicato e sui social hanno difeso i manifestanti, dall'altra la minoranza in Sala Rossa che condanna le violenze in piazza.

Una manifestante è stata fermata nel centro di Torino dalla polizia in seguito alle tensioni con le forze dell'ordine al corteo del primo maggio.

Diversa la versione degli antagonisti, riportata dal sito infoaut.org "Cariche, feriti e tre fermi (due minorenni) per proteggere il nulla della passerella istituzionale".

Nuovi scontri si sono registrati nei pressi di place de la Nation, dove si stava concludendo la manifestazione sindacale del primo maggio. "A quella parte di essi che non ha l'ansia degli equilibri istituzionali chiediamo di fare ancora uno sforzo e non demordere di fronte ai tentativi in atto da parte della Questura per smorzare i toni". La stessa prefettura aveva fatto sapere di avere "individuato e isolato" nei presi di piazza della Bastiglia un centinaio di persone incappucciate.

Secondo quanto sostenuto dalle autorità turche, oltre duecento persone sono state arrestate nella capitale per aver partecipato a delle manifestazioni 'illegali' contro il governo del presidente Recep Tayyip Erdogan. Appendino, per ora, non ha parlato, ma difficilmente potrà permettersi di rimanere in silenzio a lungo.

Altre Notizie