Lunedi, 19 Agosto, 2019

Mbappé: La Juve può vincere Champions, ma non siamo da meno

Juventus Juventus
Deangelis Cassiopea | 03 Mag, 2017, 02:49

Fino a questo momento i bianconeri hanno poggiato le loro fortune sulla difesa: Gigi Buffon non ha incassato reti nelle partite ad eliminazione diretta e questo ovviamente ha facilitato anche il compito dell'attacco. Il Monaco ha dimostrato di non godere di questa stessa fortuna, il 5-0 subito a Parigi dalle cosiddette riserve ha dato prova che, tolti i titolari, le riserve non sono all'altezza di chi parte dal primo minuto.

Commentando le parole di Dani Alves che in un'intervista ieri ha detto che nella finale del 2015 sentiva che la Juve era tesa mentre il Barcellona no ha detto: "Eravamo tesi perchè avere in finale il Barcellona, una squadra composta da quei campioni, è chiaro che non ti fa rilassare e fa sì che tu non possa arrivare bello frivolo e giulivo alla finale, perchè altrimenti gli daresti un vantaggio enorme".

In particolare, gli occhi saranno puntati sulle minacce rappresentate dalla tigre Falcao, riscopertosi fondamentale in questa stagione, e dalla rivelazione del giovanissimo Mbappé, che a soli 18 anni ha incantato l'Europa intera. Ho contratto fino al 2018 con la Juve e ho ancora dei traguardi: "non smetto se vinco la Champions". Giocano in verticale e con buoni giocatori, sono diversi da due anni fa.

Monaco e Juventus si sono già affrontate in semifinale di Champions League nel 1997/98.

Monaco di goleador - I pericoli non arrivano solo dai soliti Mbappè o Falcao, i due osservati speciali. Senza dimenticare la situazione particolare in cui si è giocato il quarto di finale di Champions League con i tedeschi, dopo l'attentato contro il pullman che trasportava i giocatori allo stadio, è innegabile che il lavoro di Jardim sia stato eccezionale, specialmente nel plasmare una squadra a trazione offensiva e con una base di giovani di grande talento.

Super Mandzukic - Ma la forza della difesa bianconera arriva anche per l'aiuto che al reparto arretrato dà l'intera squadra.

Non ci sono dubbi di formazione: "Marchisio?".

Alle 19.45 Leonardo Jardim e Jemerson interverranno in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro la Juventus. "Fra l'altro Marchisio sta molto bene in queste ultime settimane, è cresciuto e sarà un 'acquisto' importante", spiega Allegri. Loro magari hanno meno esperienza di noi ma hanno entusiasmo e velocità. Il Monaco è giunto in semifinale per la quarta volta nella propria storia dopo il 1994, il 1998 e il 2004. Allo Stadium, vinse la squadra di Allegri per 1-0 grazie a un rigore di Arturo Vidal, nel Principato finì 0-0.

Altre Notizie