Domenica, 20 Ottobre, 2019

Incredibile Ferrari: sulla "pista Mercedes", i più veloci sono Vettel e Raikkonen

ZRyzner ZRyzner
Cacciopini Corbiniano | 29 Aprile, 2017, 22:46

La prima fila carica di pressione la giornata di domani, ma sicuramente è una pressione positiva: "Questa è la croce e la delizia della qualifica: quando fai la pole position, hai una responsabilità maggiore, quindi ci vuole più concentrazione e più lavoro".

Solo poche settimane fa lo aveva bacchettato duramente ("sembrava impegnato in altri pensieri in gara") ma il team principal Ferrari Maurizio Arrivabene elogia anche Raikkonen oggi dopo la doppietta della Rossa nelle qualifiche del Gp di Russia: "Kimi non è un pilota fermo". Sono già i terzi montati dall'inizio della stagione, e questo potrebbe rivelarsi un problema in prospettiva, visto che al termine del Mondiale mancano ancora 17 Gran Premi e in tutto l'anno non se ne possono utilizzare più di quattro. Quindi mi sono lasciato un ultimo giro in cui sapevo che sarebbe stato una battaglia ravvicinata. Vorrei che piantassero più alberi vicino la pista così da avere più punti di riferimento! È solo venerdì, non abbiamo idea di cosa stiano facendo gli altri, ma per ora siamo partiti bene. In questo contesto così imperscrutabile, insomma, per riassumere la situazione non resta che affidarsi al laconico Kimi Raikkonen: "È stato un venerdì abbastanza buono, tutto è andato piuttosto liscio - analizza Iceman, più veloce di tutti stamattina - Sono contento della macchina e quando vado forte fin da subito mi diverto di più. Noi faremo del nostro meglio e domani vediamo". "Oggi siamo davanti, cerchiamo di ripeterci anche al sabato, ma domani è un altro giorno".

Altre Notizie