Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Manifestazione in ricordo La Torre e Di Salvo a Palermo

Listener-2 Palermo - Studenti puliscono lapide La Torre e Di Salvo
Evangelisti Maggiorino | 28 Aprile, 2017, 19:14

Saranno presenti anche la ministra del Miur, Valeria Fedeli; la presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi; il presidente della Regione, Rosario Crocetta; il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone; il vescovo di Palermo, don Corrado Lorefice; il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando; il presidente del Centro La Torre, Vito Lo Monaco; le autorità militari, della magistratura e una delegazione di sindaci siciliani.

La richiesta almeno per una volta è stata ascoltata e stamattina i disabili hanno finalmente incontrato Mattarella davanti al Teatro Biondo per il 35/mo anniversario dell'uccisione del leader del Pci Pio La Torre e del suo collaboratore Rosario Di Salvo.

Come una star, il presidente della Repubblica si è fermato nel cortile del Scuola di Giurisprudenza - dopo la cerimonia di commemorazione di Pio La Torre - e ha fatto decine di selfie con gli studenti assiepati nel porticato. Ha incitato i ragazzi a studiare e ha pure firmato un autografo sulla foto che ritrae la laurea del padre di uno studente in cui Mattarella era relatore della tesi.

"Siamo stati abbandonati sia dalle istituzioni regionali che nazionali", dice Vincenza Ferrante. In Sicilia sono moltissime le cooperative sociali che hanno dato una nuova vita ai medesimi beni creando delle attività imprenditoriali. "Per questo voglio ringraziare le scuole che hanno aderito a questa semplice ma significativa iniziativa aggiungendo che siamo Capitale italiana dei Giovani anche perché in questa città i giovani hanno preso consapevolezza dell'importanza della cultura della legalità e dei diritti di tutti e di ciascuno conservando la memoria per costruire il futuro".

Altre Notizie