Lunedi, 22 Luglio, 2019

Latina, mamma vende la sua bimba appena nata: arrestate tre persone

Donna di Latina finge una gravidanza e compra una neonata, tre arresti della polizia Latina, neonata venduta per 20.000 euro: tre arresti
Evangelisti Maggiorino | 28 Aprile, 2017, 14:08

Le tre persone, per le quali il Gip ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari, sono accusate di alterazione dello stato civile di un neonato e di una serie di violazioni nell'ambito della legge sulle adozioni dei minori. L'indagine, durata circa un mese, è partita grazie alla segnalazione di un ufficiale di stato civile del Comune di Latina. La procura di Latina ha aperto un'inchiesta il pm Gregorio Capasso ha affidato le indagini alla squadra mobile della Questura di Latina per le indagini ed è emersa una storia raccapricciante. L'orribile compravendita della neonata è stata scoperta e le due donne, insieme a un'intermediaria che ha gestito la trattativa, sono state arrestate.

La bambina era di una donna romena, che da anni vive in Italia, e che l'aveva venduta ad una donna italiana per mezzo dell'intermediazione di un'altra persona. Tutto è partito quando un funzionario del comune di Latina ha ricevuto la chiamata della donna italiana, che chiedeva come registrare la figlia che era nata in casa. Temendo il peggio il funzionario ha informato l'autorità giudiziaria. Francesca Zorzo, già madre di un bambino minorenne e con il marito in carcere per droga - si sarebbe poi pentita di quanto fatto restituendo la bambina alla madre naturale che l'ha immediatamente condotta dal padre che l'ha tenuta con sè in un quartiere degradato di Tor Vergata dove la bimba è stata ritrovata in condizioni di grave indigenza.

Altre Notizie