Martedì, 16 Luglio, 2019

Gentiloni, Ue a un bivio, non deprimere crescita

20170427_094944_6FBDF0AD Brexit: Gentiloni, sempre amici con Gb
Evangelisti Maggiorino | 27 Aprile, 2017, 18:39

Lo assicura il premier Paolo Gentiloni intervenuto in Aula alla Camera in vista del Consiglio europeo straordinario del 29 aprile 2017 sulla Brexit.

"Credo che si possa dire di questi giorni e di queste settimane che ci separano dalle celebrazioni di Roma, dal tempo trascorso da Brexit e dalla formale decisione di Londra di attivare il processo, che coloro che temevano o speravano che Brexit sarebbe stata una miccia per l'implosione dell'Ue si sono sbagliati". La cancelliera specifica di "dovere esprimere anche concetti che sembrano scontati".

"La Gran Bretagna dovrà chiarire come immagina il suo rapporto con l'Ue, e poi si potrà passare ai negoziati". Sotto i riflettori ancora una volta la questione dei posti di lavoro che potrebbero essere trasferiti in un'altra capitale europea, se la Gran Bretagna dovesse adottare un atteggiamento di chiusura nei confronti dell'accesso dei talenti stranieri al mercato britannico.

"Siamo interessati al fatto che tra le priorità del negoziato, già nella prima fase, ci sia il destino dei cittadini dei diversi Paesi europei che risiedono nel regno Unito il 15% dei quali sono italiani".

L'Italia è e resta "amica e alleata" del Regno Unito e considera "un grave errore" l'idea che qualcuno nei 27 paesi membri dell'Unione europea ha in mente di usare i negoziati sulla Brexit per "punire" la Gran Bretagna "con una vendetta esemplare" che sia "di insegnamento ad altri paesi che coltivassero l'idea di uscire dall'Europa".

Un negoziato "molto complicato" - il premier non lo nasconde - ma che deve portare a un accordo "giusto ed equo". Lo rivela Uu sondaggio pubblicato oggi dal Times: il 45% la riterrebbe ora un errore, contro il 43 che continua a vederla come una scelta vincente e un 12% di indecisi.

"E' la prima volta che in più persone hanno detto che il risultato del referendum è stato negativo".

Altre Notizie