Domenica, 13 Ottobre, 2019

Multe, incassi record: nel 2015 quasi 2 miliardi

Quando le multe fanno “cassa” Incassi da sanzioni, il Molise maglia nera. Boom di multe (e di entrate) in Lazio, Campania e Piemonte
Acerboni Ferdinando | 25 Aprile, 2017, 18:48

Il gettito complessivo prodotto delle multe per violazioni al Codice della Strada ha raggiunto due anni fa gli 1,68 miliardi di euro, stando al documento, cifra in aumento del 45,7% rispetto al 2014.

Tra tutti gli automobilisti i più puniti sono quelli del Lazio: solo in questa regione, infatti, sono stati riscossi 563 milioni, il 33,5% della somma totale. Il secondo posto va alla Campania con 182 milioni (10,8% del totale) e il terzo al Piemonte con 179 milioni (10,7%). I Comuni per l'anno 2015 hanno fatto il record di incassi. Lo ha dichiarato il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando i dati contenuti nella relazione sulla gestione finanziaria degli enti locali della Corte dei conti per l'anno 2015.

Trend positivo (almeno per le casse dei Comuni) anche le entrate da sanzioni per violazioni del codice della strada ottenute in altre regioni: in Lombardia, dove si passa da 122 milioni a 179 milioni (+53,1%); in Sicilia, che da 75,7 milioni si arriva 115 milioni (+51,3%); in Veneto, dove da 67 milioni le entrate sono salite fino a 101 milioni. E' il caso delle Marche, dove le sanzioni riscosse sono passate da 18,6 milioni a 32,7 milioni. Si "difende" anche il Lazio con un incremento del 54,7% sui 364 milioni di gettito nel 2014. Bene anche la Basilicata, che occupa il penultimo posto in questa speciale graduatoria con 2,4 milioni di incasso dovuti alle contravvenzioni effettuate, in aumento però del 21% rispetto all'anno precedente.

La regione con meno incassi è il Molise che racimola meno di un milione di euro. I comuni si arricchiscono con le multe pagate da automobilisti e motociclisti.

Altre Notizie