Lunedi, 22 Luglio, 2019

Genova, incendio in casa: genitori lanciano bambino dalla finestra

Vigili del fuoco a Casella per l’incendio dell’appartamento Vigili del fuoco a Casella per l’incendio dell’appartamento
Esposti Saturniano | 22 Aprile, 2017, 12:26

Tragico rogo nella notte a Casella, alle porte di Genova con una famiglia coinvolta, prima dall'incendio e poi dal crollo dello stesso edificio.

Marito e moglie si sono accorti che le fiamme avevano avvolto l'abitazione e nel disperato tentativo di mettersi in salvo hanno deciso di lanciarsi nel vuoto.

"Correte, qui brucia tutto": la donna, Vincenza Sansone, 50 anni, ha fatto in tempo a chiamare i vigili del fuoco mentre le fiamme hanno cominciato a sprigionarsi nell'appartamento, a causa di una vecchia stufa a legno. Non si esclude che le fiamme si siano generate per un malfunzionamento all'impianto di riscaldamento. Il primo a essere gettato nel vuoto è stato il figlio di 8 anni, poi a seguire la mamma e il padre: anche i due adulti sono ricoverati in ospedale con il padre che è in gravi condizioni, mentre meglio sta la mamma la cui caduta è stata attutita dalle corde da stendere.

Il piccolo ha riportato delle contusioni ma la cosa più preoccupante è il fumo respirato: è ricoverato in codice rosso all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova, in prognosi riservata. Quando i pompieri sono giunti sul posto, l'edificio è crollato su se stesso. Secondo le prime ipotesi, l'incendio sarebbe divampato dalla stufetta a legna della famiglia.

Sul posto per primi gli uomini del distaccamento di Busalla, poi i rinforzi e mezzi provenienti dalla centrale del capoluogo ligure.

Altre Notizie