Giovedi, 16 Luglio, 2020

Gentiloni-Trump, Italia e Usa alleati contro terrorismo. Appuntamento a Taormina

Donald Trump Donald Trump ha pronto il decreto per sostenere i produttori USA
Evangelisti Maggiorino | 21 Aprile, 2017, 17:59

"Gentiloni è uno dei diversi leader mondiali e stretti alleati Usa che vogliono stabilire velocemente una relazione con Trump e forse influenzare la sua giovane presidenza", scrive ancora il Post ricordando che l'incontro è avvenuto a poco più di un mese dalla partecipazione di Trump al vertice del G7, a fine maggio a Taormina. Era, infatti, partito a spron battuta con la cancellazione della riforma sanitaria di Obama, e questa si è invece arenata al Congresso, poi ci ha provato con la lista nera dei visti d'ingresso dai 7 paesi musulmani e si è scontrato duramente con i Giudici di vari stati.

Le crisi in Libia e Siria, l'impegno dell'Italia nella Nato, il G7 di Taormina.

"L'amicizia tra Italia e Stati Uniti si fonda nell'impegno comune contro il terrorismo che ci vede molto attivi in Iraq e in Afghanistan".

Il capo della Casa Bianca ha aggiunto che "insieme all'Italia affrontiamo la sfida pressante delle migrazioni e dei traffici internazionali". Roma cerca sponde per gestire una situazione che nelle ultime settimane è tornata a farsi grave e preoccupante, secondo l'esecutivo italiano, con centinaia di nuovi sbarchi complice il bel tempo e la pressione messa sugli scafisti dall'inizio di un programma di controllo delle coste gestito dalla guardia costiera di Serraj in partnership con l'Italia. Lo dice il presidente americano Donald Trump accogliendo il premier italiano Paolo Gentiloni nello studio ovale.

L'alleanza con gli Stati Uniti dell'Italia è nel nostro interesse in un teatro come la Libia per "far fronte ai fenomeni migratori, contrastare i trafficanti di esseri umani e combattere il terrorismo", sottolinea il presidente del Consiglio. Il presidente del Consiglio è a Washington e domani sarà a Ottawa, dal primo ministro canadese Justin Trudeau. Ma Gentiloni ha voluto ribadire l'importanza del dialogo con la Russia: "Siamo Paese del dialogo, siamo riusciti a tenere aperte le porte anche in momenti difficili". Gentiloni si è associato, notando che la sparatoria è avvenuta "a tre giorni dal voto".

Prima dell'incontro alla Casa Bianca, Gentiloni ha tenuto al think tank di destra "Center for Strategic and International Studies (Csis) un intervento dal titolo "La sicurezza nel Mediterraneo come caposaldo della stabilità globale".

Altre Notizie