Martedì, 21 Gennaio, 2020

Barcellona-Juventus, tutte le parole di Massimiliano Allegri e Dani Alves

Cacciopini Corbiniano | 20 Aprile, 2017, 02:30

È sempre un'emozione. Sono carico per il match che ci aspetta, abbiamo studiato gli avversarsi e sappiamo bene cosa ci riserveranno. Se proprio siete fuori casa e non riuscite a sintonizzarvi con la vostra tv allora potete cercare il link rojadirecta della partita di questa sera.

Gara valida per il ritorno dei quarti di finale della Champions League 2016/2017, in programma al "Camp Nou" mercoledì 19 aprile 2017, ore 20:45. Mi auguro che non sia una Juventus che attenda il Barcellona ma sia pronta anche a fare l'incontro, puntando molto sulla forza del suo centrocampo che potrebbe essere decisivo. Stasera sapremo se la Juventus troverà il suo nome nell'urna delle 4 squadre che si affronteranno in semifinale o se il Barcellona compirà un'impresa, un'altra dopo aver rifilato 6 gol al PSG, ribaltando il 4-0 subito in Francia.

"E' una squadra tosta, con giocatori che hanno esperienza internazionale. Non calcoliamo niente! i conti a me non piacciono".

"Dybala sta bene, stanno bene tutti". Il Barcellona sembra stanco, diciamo pure "cotto" ma bisogna stare sempre attenti alle partite di grande classe, di grande spessore tecnico di formazioni come quella blaugrana, che hanno fatto la storia del calcio. La partita della Juventus sarà visibile per questo motivo anche in live streaming gratuito sul sito www.sportmediaset.it e sull'app Sportmediaset (gratuita per tutti i sistemi operativi). Il percorso della Juve è in crescita, soprattutto per quanto riguarda la consapevolezza. "Se è un esame di laurea per noi?"

La semifinale conquistata oggi deve essere, però, un passo avanti, secondo Allegri, che ha poi ribadito che la strada per arrivare in finale è ancora molto lunga e che, domenica, bisognerà pensare alla sfida contro il Genoa. Calma ed equilibrio. Dirigerà un arbitro di caratura internazionale e io mi fido della loro bravura.

Clamoroso al 42' del primo tempo tra Barcellona e Juventus: gesto decisamente antisportivo del Barcellona che non ha restituto palla ai bianconeri in seguito ad un fallo laterale concesso per consentire le cure ad un giocatore ospite.

Il resto è affidato nelle mani del mister Massimiliano Allegri che, come spesso accade, ha la capacità di azzeccare i cambi e di cambiare il sistema di gioco in corsa anche in base al risultato.

Oltre alle parole, è la faccia di Luis Enrique che dà un'idea chiara di questa vigilia. Possono decidere durante la gara se difendere o attaccare, mentre noi abbiamo solo un'opzione: "attaccare, attaccare, attaccare".

Altre Notizie