Martedì, 10 Dicembre, 2019

Morgan contro Amici 2017, Mediaset lo querela

Morgan contro Amici 2017, Mediaset lo querela Morgan contro Amici 2017, Mediaset lo querela
Deangelis Cassiopea | 14 Aprile, 2017, 21:31

Morgan querelato, il polverone mediatico, adesso, si infittisce. Mentre su Canale 5 andava in onda l'apatica finale di Isola dei Famosi su Facebook Morgan ha realizzato una diretta chiamata Nemici di Marco Castoldi dove ha attaccato pesantemente la produzione del programma di Canale 5 chiamandoli "cattivoni" e ritenendo colpevole Mediaset "dell'abbasemento culturale del paese degli ultimi 20 anni". Io che so perché ci siamo guardati negli occhi e sussurrati "sono con te" non vedo l'ora di riabbracciarli quando saranno fuori dall'incubo. Quindi, chi prenderà il posto di Morgan ad Amici 2017? Della De Filippi aveva detto: "Le ho scritto per dirle che mi sembra come la regina cattiva di Biancaneve".

La rete televisiva, infatti, non ha per nulla digerito le dichiarazioni che il cantante monzese, dopo aver abbandonato il ruolo di coach della squadra bianca di "Amici", ha rilasciato nei confronti della trasmissione.

Nel frattempo Maria De Filippi sottolinea come i ragazzi hanno avuto un incontro con le agenzie stampa nazionali e potevano raccontare ciò che volevano, ed in conclusione augura a tutti tanta serenità.

Come se non bastasse, a complicare la situazione ci si è messo anche uno scherzo di RDS, che ha telefonato a Morgan fingendosi Maurizio Costanzo e mostrandogli solidarietà per quanto accaduto, e dicendogli che anche sua moglie era dispiaciuta di questa guerra mediatica nei suoi confronti. Le loro sono morte da un pezzo, quelle degli altri vengono uccise molto prima che possano essere condividere. "I ragazzi, molti dei quali sono minorenni - spiega Morgan - vivono per settimane in questa casa senza finestre, dalle pareti spoglie in cui non ci sono né pianoforti né chitarre". Al fianco di Maria nazionale sono scesi in campo anche i colleghi di Morgan, da Elisa a Boosta che fanno parte del cast. Certo che se vai a un talent che è anche una scuola, le regole le rispetti. Credo che non siamo noi coach ad essere in vantaggio o svantaggio o pari, ma che lo siano loro. Una cosa però la voglio fare, perché ci tengo, perché lei mi ha permesso di iniziare questo splendido percorso lavorativo e di camminare piano piano e sempre più con la sola forza delle mie gambe: "un immenso grazie va a Maria De Filippi".

Altre Notizie