Lunedi, 22 Luglio, 2019

Il Napoli vince ma la Juve va in finale grazie all'ex Higuain

Napoli, Sarri: Coppa Italia, Mertens da record ma alla Juventus basta un doppio Higuain
Cacciopini Corbiniano | 14 Aprile, 2017, 17:51

Durante la semifinale di ritorno di Coppa Italia al San Paolo tra i bianconeri e i partenopei, il giovane di Montesilvano ne ha "combinata" un'altra delle sue, con la specialità della casa: l'invasione di campo. Per la società di Aurelio De Laurentiis, la somma richiesta da Hihiguain "è stata versata agli enti fiscali dello stato come contributo di solidarietà".

Il Napoli ha reagito, trovando l'1-1 con un bel gol di Hamsik all'8' della ripresa, ma ancora Higuain ha concretizzato una efficace azione dei suoi al 14'. È probabile che ce l'avesse con De Laurentiis, ma ovviamente è difficile avere una conferma di tale circostanza.

I tifosi della Juventus difendono l'argentino. Il Pipita ha risposto a modo suo, con i gol. Dopo i fischi e gli insulti di domenica, il Pipita ha fatto capire a tutti i napoletani che alla base del suo addio c'era il rapporto conflittuale con il presidente Aurelio De Laurentiis.

Sulla polemica a distanza tra Higuain e De Laurentiis interviene Pierpaolo Marino, che in passato ha lavorato proprio per il Napoli di AdL: "Nessuno dei due deve dare la colpa all'altro - dice il dirigente a 4-4-2, su Sportmediaset.it -". Quando Gonzalo Higuain vede il Napoli, "Core 'ngrato" non si muove a compassione, anzi.

Higuain contro De Laurentis.

Se non ci sarà accordo sulla nomina del presidente, super partes, dell'arbitrato una parte potrà rivolgersi all'autorità giudiziaria ordinaria.

E allora quella frase suona come un grido di dolore: "Es tu colpa" se ho dovuto lasciare questi splendidi tifosi che ora mi odiano, "Es tu colpa" se ho dovuto indossare una maglia che a Napoli ho imparato ad odiare, "Es tu colpa" se cantavo "difendo la città" e invece sono scappato via. Il bomber chiede 600mila euro relativi ai diritti d'immagine della scorsa stagione, al momento la questione sembra dover risolversi nei tribunali sportivi ma visto lo stato di tensione esistente, alimentato anche dalla parole del fratello-procuratore del numero 9 della Juventus, Nicolas, tutto può succedere.

Altre Notizie