Lunedi, 20 Gennaio, 2020

Napoli-Juventus, Insigne: "Gioco per la mia città. Higuain? Tutto normale"

Napoli-Juventus, Insigne: Napoli-Juventus, Insigne: "Gioco per la mia città. Higuain? Tutto normale"
Cacciopini Corbiniano | 06 Aprile, 2017, 15:17

Alex Sandro, che non è sceso in campo al San Paolo, ha buone chance di giocare, anche se "adesso si gioca sabato e martedì, bisogna gestire le energie". Questa sera conosceremo l'avversario della Lazio che ieri ha eliminato la Roma nell'altra semifinale.

Questa sera però i bianconeri avranno a disposizione dal primo minuto anche Dybala e Cuadrado assenti domenica. Ciò che avrebbe fatto male ad Higuain, oltre ai fischi, sarebbero stati i tanti insulti piovuti dagli spalti del San Paolo prima, durante e dopo la gara. Un cambio lo aspettiamo in difesa, dove Ghoulam prenderà il posto di Strinic; due saranno a centrocampo, con Hamsik verso la conferma e la staffetta Zielinski-Allan (ma attenzione alle chance di Rog) e Amadou Diawara-Jorginho, andando così a modificare i due terzi della linea mediana. Sarri da par suo dovrebbe contrapporre il tridente tascabile composto da Callejon-Mertens-Insigne per cercare di mettere in difficoltà la coppia di centrali Bonucci-Benatia. A disp.: Neto, Audero, Barzagli, Benatia, Rugani, Alex Sandro, Dani Alves, Sturaro, Mandragora. A disp.: Reina, Sepe, Maggio, Chiriches, Maksimovic, Diawara, Pavoletti, Milik.

Si tratta di una partita aperta a qualsiasi risultato con i padroni di casa favoriti per la vittoria del match ma la Juve è sicuramente favorita per il passaggio del turno. Da una squadra che aspira a vincere il sesto scudetto di fila e, perché no, la Champions è lecito aspettarsi qualcosa in più del ruvido pragmatismo che ha tenuto i bianconeri distanti dalla zona di Rafael dopo il vantaggio.

La Juventus potrà approfittare degli spazi lasciati dal Napoli e colpire con le ripartenze dei suoi velocissimi attaccanti con Cuadrado, Dybala e Higuain su tutti.

Altre Notizie