Lunedi, 22 Luglio, 2019

San Pietroburgo sotto attacco, bombe alla stazione della metro

20170403_142400_1B669642 San Pietroburgo sotto attacco, bombe alla stazione della metro
Evangelisti Maggiorino | 05 Aprile, 2017, 01:31

L'attacco colpisce il cuore turistico, commerciale e urbanistico della seconda città della Russia. Prima i giornali russi parlavano di due sospettati: "Uno di loro - aveva spiegato una fonte - è colui che ha messo l'ordigno poi esploso nel vagone del treno, l'altro quello che ha lasciato alla stazione Ploshchad Vosstaniya la bomba" poi disinnescata dagli artificieri.

A causare le esplosioni sono stati degli ordigni artigianali con una potenza equivalente a circa 200-300 grammi di tritolo: lo sostiene l'agenzia Interfax citando proprie fonti. Un secondo ordigno è stato ritrovato più tardi in un'altra stazione della metropolitana: Ploshchad Vosstania.

Per ora tutte le fermate sono chiuse e le operazioni di evacuazione sono state attivate.

Su alcune foto pubblicate sui social media si vede un vagone della metro sventrato dall'esplosione e corpi sulla banchina.

Potrebbe essere un kirghiso il responsabile dell'attentato terroristico nella metropolitana di San Pietroburgo che ha provocato la morte di almeno 14 persone e il ferimento di altre 45. Secondo il Cremlino, non sono previsti al momento cambiamenti nell'agenda del presidente.

Il Comitato Investigativo russo nel pomeriggio ha confermato di aver lanciato un'indagine per "terrorismo" ma ha sottolineato che ogni altra ipotesi verrà analizzata.

Le piste più accreditate - ma non confermate - sono quelle che portano all'Isis e al terrorismo islamista di matrice caucasica, che peraltro hanno profondi legami.

Un'attentato "terrificante" ha sconvolto San Pietroburgo, l'antica capitale degli zar e città natale di Vladimir Putin, proprio nel giorno in cui il presidente russo era in zona per l'incontro con il collega bielorusso Alexander Lukashenko. Lo riportano i media.

Le condoglianze di Trump - Il presidente americano Donald Trump ha telefonato al suo omologo russo Vladimir Putin per offrire le condoglianze alle famiglie delle vittime dell'attentato alla metro di San Pietroburgo.

Altre Notizie